Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.012
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

«Su Basilea 2 un'alleanza per lo sviluppo»
di Laura Di Pillo
Il Sole 24 Ore
Martedì 27 giugno 2006

Vincerà chi avrà il coraggio di rinnovarsi, privilegiando trasparenza, capacità organizzativa e di programmazione. Nessuna rivoluzione copernicana. Basilea 2, rappresenta un'occasione reale di crescita e modernizzazione solo per chi saprà coglierla. Messaggio diretto a banche e imprese, ma soprattutto a chi è in ritardo o guarda con timore all'arrivo delle nuove regole (in vigore dal primo gennaio 2007) sui requisiti patrimoniali delle banche. Francesco Bellotti, presidente del Comitato tecnico per il credito di Confindustria, invita alla cautela e rifugge facili pessimismi.
Allora Bellotti la paura di avere minor credito e tassi più alti è svanita?
Abbiamo iniziato dal '99 come Confindustria a lavorare per far conoscere le regole di Basilea 2 con l'obiettivo duplice di informare le imprese ed evitare che arrivino impreparate all'appuntamento. Abbiamo fatto anche un lavoro congiunto con Abi e Bankitalia per portare all'interno dei modelli di accantonamento patrimoniale le correzioni che rappresentavano un rischio effettivo di razionamento del credito per le Pmi.
Ma oggi a che punto siamo? Esiste ancora questo rischio?
Oggi questo problema è superato, Basilea 2 è un'opportunità per accelerare il processo di riequilibrio negoziale tra le parti.Una buona capacità di merito di credito significa pagare meno il denaro. Dato che il mondo delle picccole imprese è un mondo sano sono certo che avremo possibilità di trarre benefici con alcune condizioni che vanno sottolineate. Quali?
Se la selezione per merito di credito con il rating significa per le banche un ottimizzazione degli impieghi, i benefici del minor costo derivante devono esser immediatatamente percepiti dalle imprese.
Ma non tutti sono pronti, soprattutto tra le Pmi qualche timore resta.
E' vero, ma non bisogna enfatizzare il primo gennaio come l'inizio di una rivoluzione copernicana. Oggi quasi tutte le aziende hanno già avvertito che le banche hanno introdotto elementi di valutazione differenziata. Già da tempo è in atto l'applicazione effettiva dei modelli che le banche stanno via via aggiornando e tarando.
E cosa emerge?
Ci sono delle cose da accelerare, da un lato le banche devono rendere immediatamente percepibile il vantaggio delle aziende che meglio si dotano di strumenti per ottenere una buona valutazione. E sono tutti gli strumenti di una corretta gestione del bilancio, dal un punto di vista finanziario e della dotazione patrimoniale.
Nella valutazione del rating ci sono componenti quantitative ma anche qualitative, quest'ultime particolarmente importanti in un contesto produttivo come quello italiano.
Certo parliamo della capacita dell'imprenditore o del management di comunicare al sistema bancario progetti, prospettive per il futuro, serietà professionale.
Ma le banche sono pronte a questo tipo di analisi?
In questi anni le Banche hanno fatto un forte investimento nei processi di concentrazione e di crescita, hanno investito in sistemi organizzativi interni, informatizzazione, in nuovi prodotti. Credo che oggi debbano investire fortemente in formazione, cioè avere persone che riescano ad andare in azienda con tutte le qualifiche e gli strumenti per capire l'impresa e valutare insieme all'imprenditore piani di investimento, la loro fattibilità, sostenibilità. Questo significa non solo formazione ma anche una rivoluzione una concezione diversa del rischio e della valutazione di merito della carriera dei propri funzionari. Oggi molti direttori di filiale sono preoccupati che il fallimento di un cliente possa macchiare il proprio percorso professionale.
Chi rischia davvero?
Sicuramente quelle imprese che non riescono a dotarsi di una capacità complessiva propria di stare sul mercato, quelle aziende sottocapitalizzate, non in grado di prospettare sviluppo per il futuro, presenza sul mercato, redditività. Queste possono rischiare di vedersi aumentare il costo del denaro e una riduzione dei crediti.
Facciamo anche un po' di autocritica Bellotti. Molte aziende italiane sono sottocapitalizzate, con un indebitamento prevalente a breve e più banche di riferimento.
Certo, bisogna aumentare la patrimonializzazione, ma per fare questo non è solo sufficiente l'immissione di capitale da parte dell'imprenditore, a volte bisogna anche approfittare di questa opportunità per ampliare e sviluppare un mercato del private equity nel nostro sistema finanziario. Altro aspetto importante, il peso eccessivo che oggi ancora rivestono i ritardati pagamenti da parte della pubblica amministrazione. Oggi abbiamo 15 miliardi di crediti Iva in ritardo e 70 miliardi di pagamenti arretrati della pubblica amministrazione, 85 miliardi che pesano in maniera considerevole sull' indebitamento e sul giudizio negativo delle imprese.
Altro tema caldo il Tfr su cui si sta discutendo.
E' una quota importante nell'ambito del bilancio. Il cambio del sistema previdenziale nel 2008 costringerà le imprese per quella parte di risorse finanziarie che confluiranno verso i fondi, a sostituirli con ulteriore indebitamento e questo peserà.
L'Abi ha firmato la nuova intesa sul fondo di garanzia.
Resta uno degli elementi fondamentali per Confindustria. Senza il Fondo e senza un'adeguata dotazione, compatibile con i flussi da rifinanziare, verrebbe infatti a mancare un elemento determinate per l'attuazione della riforma stessa.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Analisi di bilancio società di calcio
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
AAA revisore cercasi. Inutilmente
Soggetti non quotati e principi contabili internazionali
Controllo delle situazioni contabili trimestrali da chiarire
Sedata la crisi d'impresa
Revisori e sindaci da scegliere in 154mila aziende
Srl, i criteri per scegliere se nominare un revisore o un...
Revisori e sindaci per le Srl, la miniguida alla scadenza del...
Credito del socio compensabile con l'aumento di capitale...
La determinazione dello "stato di avanzamento" delle...
Il professionista come coach rimotiva l'azienda in bilico
Assetti organizzativi da adeguare alle caratteristiche della...
Il fallimento non c'è più le parole dell'economia cambiano...
Scoperto di conto corrente: cosa succede
Modifiche alla norma sugli organi di controllo nelle srl non...
Fisco, controlli selettivi sui conti delle persone fisiche
Prelievo dal conto in banca: il creditore può revocarlo?
Quando serve la Scia?
Indici della crisi derogabili con attestazione
Ferrero sempre più forte, anche grazie a queste 17 regole...
Come creare start up innovative
Revisori srl imparziali anche se nominati
Se divento socio di una snc rispondo dei debiti anteriori?
Chi di indipendenza ferisce, di indipendenza perisce
Revisori in rete con il progetto Sol
Una spinta a Pir e venture capital
Strumento Analisi società di calcio, secondo aggiornamento
Amore e passione in ufficio per un lavoratore su due
Mifid II, le opportunità per il private banking
Revisione contabile: quasi l'intero mercato è nelle mani...
Anatocismo, agire con i conti correnti aperti
Le agenzie di rating: chi sono, cosa fanno e perché il loro...
«Per le imprese sane rischi limitati: le banche fanno la fila...
L'intelligenza artificiale rivoluzionerà la banca
Professionisti, nuove opportunità dalla riforma del terzo...
Il D.Lgs. 81/2008 "Testo Unico sulla Salute e Sicurezza...
La valutazione civilistica delle commesse pluriennali
Perché gli avvocati sono pagati sempre meno? Una...
La riforma che verrà: il ruolo determinante dei sindaci e...
Novità per le srl nella Riforma del fallimento
Professionisti, le spine dell'equo compenso: sono più i casi...
Imprese alla sfida del passaggio generazionale
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)