Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.042
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamento del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E' possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Start up a caccia di «angeli» capaci di innovare: la consulenza entra negli incubatori
di Michela Finizio
Il Sole 24 Ore
Giovedì 5 settembre 2019

Team multidisciplinari specializzati nella consulenza alle start up innovative. Intere sezioni dello studio professionale che propongono servizi ad hoc per gli startupper. Oppure vere e proprie sedi distaccate all'interno degli incubatori più strutturati, dove i neo-imprenditori cercano sostegno per far decollare le idee più innovative. Con tutte queste soluzioni avvocati, commercialisti e notai scendono in campo per rivolgersi a una platea, quella delle start up, che diventa sempre più numerosa (10.542 quelle iscritte oggi nel Registro delle imprese), con esigenze specifiche e una normativa in costante aggiornamento.
L'assistenza dei notai nella fase di avvio, nonostante dal 2016 sia disponibile la modalità di costituzione gratuita online, è ancora la via preferita dalle start up (solo 1.817 a giugno di quest'anno avevano completato la procedura digitale). «A questa platea il notaio - racconta Dario Restuccia, presidente dell'Associazione sindacale dei notai della Lombardia - deve fornire risposte qualificate con efficienza e immediatezza. Molti notai vengono coinvolti dagli incubatori o da altri professionisti. In base alla nostra esperienza, prima la start up viene a contatto con il notaio e meglio è». Sì, perché il professionista deve definire i contorni della struttura societaria e degli accordi tra soci, a volte "originali" essendo spesso coinvolti diversi soggetti e a vario titolo.
La start up, così come i singoli soci, vanno protetti anche nel momento in cui intercettano degli investimenti: bisogna mantenere i vantaggi e le opportunità fiscali senza perdere ad esempio le agevolazioni cedendo le quote. «La consulenza alle start up - afferma Edoardo Ginevra, presidente di Aidc Milano - in un certo senso racchiude l'essenza della professione del dottore commercialista che grazie alla sua formazione completa e multidisciplinare è capace di affiancare lo startupper, che spesso non ha precedenti esperienze imprenditoriali, nelle diverse fasi della sua attività». Cruciali sono la definizione del piano strategico, del business plan, della struttura finanziaria e delle regole di governance. Così come l'individuazione dei benefici fiscali cui la neonata impresa può accedere, dai voucher per la digitalizzazione all'ancora poco utilizzato work for equity. L'associazione milanese dei dottori commercialisti sta lavorando alla progettazione scientifica di un percorso di più giornate di formazione in aula, che sarà in calendario a inizio 2020, proprio per far confrontare esperti e operatori sugli aspetti più spinosi della vita delle start up.
In questi casi il professionista deve avere la capacità di accompagnare le imprese innovative, agendo da consigliere, anche nella loro crescita. Diventa così una specie di "angelo custode" rispetto ai tanti interlocutori specialisti che la start up incontrerà nel suo ciclo di vita. Banche, collaboratori, investitori: di fianco allo startupper di successo c'è sempre un team di professionisti in grado di curare i suoi interessi e l'originalità dell'idea imprenditoriale. L'avvocato, ad esempio, deve essere in grado di tutelare l'impresa quando l'investitore chiede clausole e condizioni vincolanti. In alcuni casi vanno letteralmente "inventate" delle strutture societarie, anche piccole o a volte farraginose, capaci di rappresentare gli interessi di più soci, oppure di diversi business angels o funder anche attraverso strumenti di finanza partecipativa legati alla performance della società.
Non tutto, però, è previsto dalla contrattualistica più diffusa. I modelli vanno testati in base alle esigenze specifiche, ad esempio definendo le soglie quando le performance sono legate ad algoritmi oppure i "Termini e condizioni" quando la start up fornisce un servizio o deve gestire e riutilizzare una mole importante di dati. Oppure, facendo un altro esempio, mentre il copyright diventa quasi una commodity per queste realtà, può diventare necessario definire i contorni di un contest online per non farlo ricadere sotto la rigida normativa della remunerazione dei vincitori nei concorsi a premi. Così come va presto regolamentato e rivisto il settore fintech per rendere sicuri i nuovi servizi finanziari.
Insomma, l'innovazione della start up scardina le regole tradizionali di lavoro del professionista che, nel rapporto con queste imprese, deve sempre più spesso lavorare in team. La collaborazione tra commercialisti, avvocati e notai è fondamentale ed è la normalità nelle operazioni meglio strutturate. Ogni professionista fornisce il suo angolo visuale e contribuisce alla riuscita del progetto.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", quarto aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Non è smart working ma "lavoro casalingo"
Rischio bancarotta con il ricorso al credito dello stato
«Dl liquidità da cambiare: niente istruttoria delle banche...
Pmi, come evitare il rischio di contenziosi da coronavirus
Formazione revisori, il fisco va in fuorigoco
Discriminazioni nel mondo del lavoro: ecco le più diffuse
Nuovo codice della crisi d'impresa, occasione per le Pmi
Controllo delle situazioni contabili trimestrali da chiarire
Assonime: la riforma del fallimento è già fallita
Indici di crisi a misura d'impresa. Controlli ogni tre mesi
Credito del socio compensabile con l'aumento di capitale...
Cassa mutua per i professionisti
Quattro errori dei manager che fanno fallire le aziende
Garavaglia: via l'obbligo dei revisori nelle srl più piccole
La governance delle società alla luce del codice della crisi
Quando serve la Scia?
Come creare una start up
Aprire partita Iva, quali sono i costi?
Codice della crisi d'impresa: ok dall'esecutivo
Il calcio perdona l'insensibilità verso il razzismo
Se vuoi pensare come un leader, devi agire come un leader
Fattura elettronica al test dei piccoli negozi e dei benzinai
Revisori in rete con il progetto Sol
Spa italiane, i cda sotto esame: più donne, ma pochi...
Una spinta a Pir e venture capital
Strumento Analisi società di calcio, secondo aggiornamento
Lavoro e disabilità: guida pratica per l'azienda
Bilancio successivo a quello nullo, tribunali discordi sui...
Società in house un ibrido mal riuscito
I revisori legali presentano proposta di legge sulla...
Lo Stato controllore impunito per i danni agli enti controllati
«Per le imprese sane rischi limitati: le banche fanno la fila...
Azienda Italia, il vertice non cambia al timone meno...
Lehman, il crac degli "altri" che piegò le banche italiane
Strumento "Analisi società di calcio", primo aggiornamento
I controlli sul no profit setacciano utili e attività
Valutazione dell'azienda in crisi con analisi preliminare
Scartati nei colloqui di lavoro perché troppo qualificati...
Definita dal CNDCEC la metodologia comune per i...
La riforma che verrà: il ruolo determinante dei sindaci e...
Aziende sedute su una montagna di debiti. Peggio che...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)