Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.012
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Recepimento sul filo per le regole di Basilea 2
di Franco Roscini Vitali
Il Sole 24 Ore
Venerdì 23 febbraio 2007

Il decreto legge n. 297/06, che recepisce le norme su Basilea 2, è stato convertito in legge con alcuni ritocchi. Il testo recepisce la direttiva 2006/48/Ce, relativa all'accesso all'attività degli enti creditizi e al suo esercizio, e la 2006/49/Ce, che riguarda l'adeguatezza patrimoniale delle imprese di investimento e degli enti creditizi. Le disposizioni sono consciute con il nome accordo di Basilea 2 e cambiano profondamente le regole del rapporto tra banche e aziende.
Le banche classificheranno la clientela in base a rating e, pertanto, a classi di rischio, calcolati usando modelli interni o esterni: questi ultimi sono rilasciati da società o enti esterni. Il bilancio costituirà il documento di base sul quale effettuare le analisi, che riguarderanno consistenza patrimoniale, redditività, autofinanziamento, nonché equilibrio fonti/impieghi. Ma anche i budget e le previsioni saranno oggetto di analisi.
L'accordo intende prevenire il rischio di credito attraverso l'obbligo delle banche di detenere un patrimonio netto totale pari almeno all'8% degli impieghi erogati.
La norma è complessa e prevede eccezioni e precisazioni, di cui l'aspetto più rilevante è che il totale degli impieghi, che deve essere preso a base di calcolo, non si ottiene sommando semplicemente il valore dei finanziamenti concessi, ma moltiplicando ciascun finanziamento per un fattore di ponderazione che tiene conto del rischio della specifica operazione. Ed è proprio qui che entra la valutazione del rischio e, di conseguenza, dell'impresa.
Il decreto legge 297/06 apporta alcuna modifiche al Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. «Al riguardo - ha spiegato il relatore Natale D'amico (Ulivo) - ho presentato un ordine del giorno, approvato dal Senato, per la definizione di un nuovo Testo unico del credito e della finanza che porti a semplificare una normativa divenuta con il tempo sempre più farraginosa».
La banche possono utilizzare le valutazioni del rischio di credito rilasciate da società o enti esterni, che devono possedere specifici requisiti, oppure sistemi interni di misurazione. Le disposizioni fissano le relative modalità di accertamento.
Tutto questo avviene sotto il controllo della Banca d'Italia, che può scambiare informazioni con altre autorità e soggetti esteri indicati dalle direttive medesime.
Nella conversione il decreto apporta alcuni affinamenti. Particolarmente rilevante, per le imprese, è la previsione in base alla quale la Banca d'Italia può disporre che le banche e gli intermediari finanziari illustrino alle imprese che ne fanno richiesta i principali fattori alla base dei rating che le riguardano: l'eventuale conseguente comunicazione non dà luogo ad oneri per il cliente.
Inoltre, le società o enti esterni che rilasciano valutazioni conservano i dati personali detenuti legittimamente per un periodo di tempo di osservazione che sia congruo. Le modalità di attuazione e i criteri che assicurano la non identificabilità sono individuati su parere del Garante per la protezione dei dati personali.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Analisi di bilancio società di calcio
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Il monitoraggio parte dal bilancio e dalla tesoreria
La felicità sul posto di lavoro non è un lusso e non va...
Soggetti non quotati e principi contabili internazionali
Perché il nuovo Codice della crisi e dell'insolvenza imporrà...
Guadagna di più l'imprenditore o il dipendente? Svelato il...
Nuovo codice della crisi d'impresa, occasione per le Pmi
Assonime: la riforma del fallimento è già fallita
La determinazione dello "stato di avanzamento" delle...
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Il fallimento non c'è più le parole dell'economia cambiano...
Modifiche alla norma sugli organi di controllo nelle srl non...
Fisco, i 15 trucchi per nascondere l'Iva: caccia a 36 miliardi
Fisco, controlli selettivi sui conti delle persone fisiche
Per intercettare la crisi preferibile scegliere il sindaco
Prelievo dal conto in banca: il creditore può revocarlo?
Quando serve la Scia?
Come provare un contratto verbale
Allerta, c'è la crisi: le aziende da salvare e i dubbi sul...
Indici della crisi derogabili con attestazione
Ferrero sempre più forte, anche grazie a queste 17 regole...
Da contabile a stratega: così cambia il ruolo del Cfo in...
Srl: atto costitutivo o statuto da modificare, ma non sempre
Chi di indipendenza ferisce, di indipendenza perisce
Revisione delle piccole e piccolissime imprese, l'attività da...
Se vuoi pensare come un leader, devi agire come un leader
Le 5 abilità più richieste dai datori di lavoro per Linkedin
Società in house un ibrido mal riuscito
Riforma legge fallimentare: quali soglie per il regime di...
Anatocismo, agire con i conti correnti aperti
I revisori legali presentano proposta di legge sulla...
«Per le imprese sane rischi limitati: le banche fanno la fila...
Azienda Italia, il vertice non cambia al timone meno...
Cda bancari, la stretta della Cassazione
Società quotate, i commercialisti spingono per...
Direct lending, così fondi ed enti previdenziali saltano le...
Strumento "Analisi società di calcio", primo aggiornamento
I controlli sul no profit setacciano utili e attività
Il D.Lgs. 81/2008 "Testo Unico sulla Salute e Sicurezza...
Perché gli avvocati sono pagati sempre meno? Una...
A guardia ci sono i lupi: ecco perché l'Europa non batte...
Whistleblowing, tutte le incognite per chi denuncia un...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)