Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.114
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamento del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E' possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Rating di legalità, Antitrust: boom di richieste da parte delle imprese
a cura della Redazione
Italia Oggi
Mercoledì 21 ottobre 2020

Il Rating di legalità è sempre più richiesto da enti e imprese: nel corso del 2019 si sono conclusi 4.108 procedimenti ed il trend è proseguito nel 2020 con 3.592 procedimenti. «Il rating è molto apprezzato dalle imprese perché consente loro sia di aumentare il merito creditizio, e dunque di ottenere più facilmente l'accesso al credito, sia di ridurre del 30% l'importo della cauzione da prestare negli appalti pubblici». È uno dei passaggi della relazione annuale dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato presentata oggi dal suo Presidente Roberto Rustichelli al Capo dello Stato Sergio Mattarella. Una relazione che apre le celebrazioni per i 30 anni dell'authority Antitrust (l'anniversario cadeva il 10 ottobre scorso). L'attività del 2019, presentata dal suo Presidente Roberto Rustichelli al Capo dello Stato Sergio Mattarella evidenzia una intensa attività dell'Autorità per la concorrenza a tutela del mercato e dei consumatori. Durante l'anno, l'Anitrust ha svolto 89 procedimenti istruttori in ambito di tutela del consumatore e 34 in ambito di tutela della concorrenza e ha comminato sanzioni pecuniarie per oltre 766 milioni di euro. Risorse che sono state versate al bilancio dello Stato, e, per un importo pari a 25 milioni di euro, destinate a progetti istituzionali a favore dei consumatori.

Sul fronte della concorrenza, l'attività dell'Agcm si è concentrata soprattutto sui cartelli, in particolare quelli formatisi nell'ambito delle gare pubbliche. Fra i reati puniti vanno segnalati quelli per abuso di dipendenza economica, che ha portato alla conclusione di 9 procedimenti istruttori, e quelli per violazione della disciplina delle relazioni commerciali nell'ambito della cessione di prodotti agricoli e agroalimentari. Sono stati realizzati 82 interventi di advocacy ed è stata conclusa una indagine conoscitiva sui Big Data, condotta insieme all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e al Garante per la Protezione dei Dati Personali. Per le istruttorie per abuso di posizione dominante sono state irrogate sanzioni per quasi 1,6 milioni di euro a imprese attive nel settore dei trasporti e in quello delle attività ricreative, culturali e sportive. L'Antitrust ha poi esaminato 65 operazioni di concentrazione ed effettuato 62 accertamenti ispettivi. Tra gli interventi svolti alcuni hanno riguardato la concorrenza nella distribuzione del gas, altri le intese restrittive per i prezzi del cartone ondulato e l'intesa anticoncorrenziale nella fatturazione mensile effettuata dagli operatori telefonici. Sotto la lente dell'Authority sono finiti anche la filiera agroalimentare e i servizi professionali.

Quanto alla tutela del consumatore, l'Antitrust ha condotto 89 procedimenti istruttori per pratiche commerciali scorrette, violazione della disciplina consumer rights, clausole vessatorie, accessibilità dei pagamenti e inottemperanze. Inoltre l'Antitrust è intervenuto con lo strumento della moral suasion ottenendo, in 59 casi, la rimozione dei profili di illiceità rilevati. A segnalare i casi soprattutto i consumatori (55%) e le associazioni di consumatori (15%) che hanno fatto molto uso del formulario online (2.714 denunce) e del contact center (5.529 chiamate). In totale le sanzioni sono ammontate a 74,663 milioni di euro, in crescita rispetto ai circa 65 milioni del 2018. I principali interventi hanno riguardato il settore dell'e-commerce - in particolare la pratica del buy and share -, quello dell'energia e l'area delle comunicazioni, finanza e assicurazioni.

Gli interventi dell'Antitrust sono proseguiti con ancora maggiore slancio dall'inizio del 2020 perché la pandemia da Covid-19 non ha causato solo gravi problemi per la salute e per la vita dei cittadini ma ha anche colpito duramente l'economia nazionale e internazionale.

Le difficoltà economiche in cui versano molte imprese italiane hanno indotto l'Autorità ad utilizzare, nei primi nove mesi del 2020 rispetto all'anno precedente, l'istituto della moral suasion in 110 casi rispetto a 59, l'istituto degli impegni in 15 casi a fronte dei 14 dell'intero 2019, mentre è stata ridotta l'irrogazione di sanzioni a 49 casi rispetto ai precedenti 89 (per un totale di 43,9 milioni a fronte di 74,6 milioni).

Proprio per le indagini avviate e per i provvedimenti adottati per tutelare i consumatori dalle pratiche commerciali scorrette a seguito dell'esplosione della pandemia da Covid-19, lo scorso maggio l'Agcm ha ricevuto un'attestazione particolarmente importante. La Commissione europea, con una lettera firmata dal Direttore Generale della DG Giustizia e Consumatori, Salla Saastamoinen, ha espresso apprezzamento per l'azione di contrasto delle condotte opportunistiche poste in essere dalle imprese, riconoscendo che l'Autorità italiana rappresenta il modello di riferimento per le attività intraprese dalle altre autorità nel contrasto alla diffusione di pratiche illegali relative a prodotti messi in commercio come protettivi dal Covid-19.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", sesto aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Consulenze: dopo le toppate delle big four, meglio gli...
La prova dello stato di insolvenza nel periodo emergenziale
Strumento "Analisi società di calcio", sesto aggiornamento
I revisori guadagnano troppo poco
Cashback 2020/2021: facciamo chiarezza
Dimissioni del sindaco a effetto immediato anche senza...
Addio esami di Stato, basta la laurea per veterinari...
Dopo quattro anni la Santa Sede torna a pubblicare il suo...
Il Covid spinge l'ammortamento light in bilancio
Pubblicati i 22 nuovi principi di revisione Isa Italia
Oltre la trasformazione: con il digitale il Chief financial...
Il capitale sociale resiste solo alle perdite del 2020?
Non è smart working ma "lavoro casalingo"
Revisione legale nelle nano imprese. Chiarita la...
Relazione unitaria dei sindaci-revisori con vista sugli effetti...
Adeguatezza degli assetti organizzativi fuori dal rinvio...
Liquidità, manleva sulle responsabilità delle banche
Il commercialista Arlecchino servitore di due padroni
Gestione feudale e prestiti agli amici: i crac bancari si...
AAA revisore cercasi. Inutilmente
Soggetti non quotati e principi contabili internazionali
Divieto di contanti e pagamenti elettronici: nuove regole
La fine di un mito: il lavoro sicuro in banca
Alert, i debiti tributari ora fanno paura
Private equity e debt, contano Ebitda e posizione finanziaria
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Il professionista come coach rimotiva l'azienda in bilico
Srl, raddoppiano i limiti per l'organo di controllo
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Il fallimento non c'è più le parole dell'economia cambiano...
Garavaglia: via l'obbligo dei revisori nelle srl più piccole
Riuscirà il Fisco a farci investire una parte dei 1500...
Per intercettare la crisi preferibile scegliere il sindaco
Crisi d'impresa, vi spiego perché la parola fallimento non...
Crisi d'impresa, la riforma in 7 volumi
Autovalutazione per il collegio sindacale
Ferrero sempre più forte, anche grazie a queste 17 regole...
Da contabile a stratega: così cambia il ruolo del Cfo in...
Come creare start up innovative
Il calcio perdona l'insensibilità verso il razzismo
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2021  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)