Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Approfondimenti Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.012
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Approfondimenti - Documento

Procedure d'allerta con incognita i «parametri finanziari»
di Michele Bana
Dicembre 2017

Pubblicato sul sito www.eutekne.info in data 11 dicembre 2017.

* * *

L'art. 4 della L. 155/2017, recante la delega al Governo per la revisione delle discipline concorsuali, prevede che sarà posto a carico degli organi di controllo societari e del revisore legale – ciascuno nell'ambito delle proprie funzioni – l'obbligo di avvisare immediatamente l'organo amministrativo della società dell'esistenza di fondati indizi della crisi, da identificare in base a specifici parametri di natura finanziaria:

- il rapporto tra i mezzi propri e quelli di terzi;
- i tempi di incasso dei crediti (non è, invece, previsto alcun riferimento al turnover dei debiti);
- la rotazione del magazzino;
- l'indice di liquidità.

Questi quozienti appaiono, peraltro, di dubbio valore segnaletico, e non sono oggettivamente generalizzabili in termini di livelli quantitativi di riferimento, poiché possono divergere sensibilmente a seconda del settore di operatività e delle dimensioni dell'impresa: ad esempio, il turnover delle giacenze di un'impresa industriale è sensibilmente differente da quello di un'azienda operante nel settore commerciale. Si osservi, inoltre, che non è prospettato il ricorso al margine di struttura – che esprime il grado di solidità patrimoniale, in termini di correlazione tra gli investimenti a medio-lungo termine, come le immobilizzazioni, e le fonti di finanziamento del medesimo orizzonte temporale (patrimonio netto e passività consolidate) – né a specifici indicatori di sostenibilità del debito, legati a grandezze quantitative rilevanti, come il margine operativo lordo e la posizione finanziaria netta.
In attesa dei decreti attuativi, che dovranno definire i criteri operativi, una possibile chiave di lettura è desumibile da alcuni documenti pubblicati prima dell'emanazione del provvedimento di delega. Ad esempio, il principio di revisione ISA Italia 570, che individua alcuni eventi o circostanze che, considerati individualmente o nel loro complesso, possono far sorgere dubbi significativi sulla capacità dell'impresa di continuare ad operare come un'entità in funzionamento:

- la situazione di deficit patrimoniale o di capitale circolante netto negativo;
- l'eccessiva dipendenza da prestiti a breve termine per finanziare attività a lungo termine;
- i bilanci storici o prospettici che mostrano flussi di cassa negativi;
- i principali indici economico-finanziari negativi;
- l'incapacità di pagare i debiti alla scadenza o di rispettare le clausole contrattuali dei prestiti.

Alcune ulteriori indicazioni operative sono, inoltre, utilmente desumibili dal Quaderno n. 71 dell'ODCEC di Milano "Sistemi di allerta interna. Il monitoraggio continuativo del presupposto di continuità aziendale e la segnalazione tempestiva dello stato di crisi da parte degli organi di vigilanza e controllo societaria. Guida in materia di sistemi di allerta preventiva".
In particolare, il documento ritiene che gli indicatori segnaletici dei rapporti finanziari comprendano il significativo e concordato deterioramento dei rating interni assegnati dalle banche (c.d. downgrade), gli sconfinamenti rilevanti e ripetuti, negli ultimi 12 mesi, in Centrale dei Rischi, così come altre anomalie riguardanti specifici aspetti: ad esempio, l'incremento delle segnalazioni di insoluti su anticipo crediti, oppure le domande di fido oltre gli ordinari fabbisogni di cassa attesi – come ripetute istanze di temporanee disponibilità di cassa per far fronte ad esigenze di tesoreria non giustificate dalla stagionalità – e i rientri nelle linee di credito per cassa o firma che non si inseriscono in una rimodulazione complessiva della struttura degli affidamenti.
Per quanto concerne, invece, le anomalie contabili e di bilancio, il Quaderno n. 71 dell'ODCEC di Milano individua i seguenti elementi segnaletici:

- riduzione superiore al 50% del patrimonio netto per effetto di perdite;
- drastica riduzione del fatturato per un ammontare superiore al 10% o eccedente il 30% del margine di sicurezza dato dalla differenza tra i ricavi e il c.d. break even point;
- anomalo aumento del capitale circolante operativo, non compensato da un pari incremento dell'autofinanziamento operativo;
- drastica riduzione del flusso di cassa operativo accompagnata da un saldo netto di gestione negativo;
- rapporto tra il flusso di cassa operativo e la somma di tutti gli impegni finanziari inderogabili pagati nell'esercizio (c.d. DSCR) inferiore a 1,1;
- autofinanziamento operativo negativo;
- notevole crescita della posizione finanziaria netta associata ad un rapporto tra capitale netto tangibile e capitale investito inferiore al 30%;
- rapporto tra equity e total assets inferiore al 5%;
- oneri finanziari netti superiori al 30% del MOL.

Gli indicatori segnaletici di natura tributaria e previdenziali possono, poi, includere il mancato pagamento per oltre un semestre di imposte dirette, indirette e ritenute d'acconto, contributi previdenziali e premi assicurativi obbligatori per i lavoratori dipendenti.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Il monitoraggio parte dal bilancio e dalla tesoreria
Discriminazioni nel mondo del lavoro: ecco le più diffuse
Guadagna di più l'imprenditore o il dipendente? Svelato il...
Nuovo codice della crisi d'impresa, occasione per le Pmi
Alert, i debiti tributari ora fanno paura
Procedure di allerta, sei mesi in più per le nano imprese
Revisori e sindaci da scegliere in 154mila aziende
Credito del socio compensabile con l'aumento di capitale...
La determinazione dello "stato di avanzamento" delle...
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Buttati! I 4 rimedi contro l'ossessione del perfezionismo
Gli adeguati assetti obbligatori della srl
Il professionista come coach rimotiva l'azienda in bilico
Necessarie competenze a tutto campo per far fronte alle...
Srl, raddoppiano i limiti per l'organo di controllo
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Modifiche alla norma sugli organi di controllo nelle srl non...
Riforma diritto fallimentare. Istituzione dell'organo di...
La governance delle società alla luce del codice della crisi
Fallimento e crisi d'impresa: uno strumento per essere...
Il piano aziendale quale strumento di governance e...
Le 5 regole indispensabili per dare un feedback davvero...
Lo smart working in Italia non cresce perché manca la...
Mifid II, le opportunità per il private banking
Sulle finanze ti aiuta il revisore
Lo Stato controllore impunito per i danni agli enti controllati
Azienda Italia, il vertice non cambia al timone meno...
Cda bancari, la stretta della Cassazione
Grant Thornton: «La scuola si prepari, il lavoro di oggi...
L'intelligenza artificiale rivoluzionerà la banca
Se in Italia tanto risparmio viene sprecato la colpa è anche...
Società in crisi, scissione e bad company
Scartati nei colloqui di lavoro perché troppo qualificati...
Privacy, rischi da valutare subito
Banche, multa da 11 milioni a Bnl, Intesa e Unicredit...
Novità per le srl nella Riforma del fallimento
Professionisti, le spine dell'equo compenso: sono più i casi...
Una chance per risollevarsi dalle crisi, le aziende chiedono...
Crisi aziendali, da gennaio si cambia: ecco le nuove...
«Lobby medioevali vogliono l'oligopolio, ma una soluzone...
L'impresa teme più la mancanza di talenti che di soldi
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)