Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.062
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamento del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E' possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

«Più trasparenza con i nuovi rating»
di Fabio Tamburini
Il Sole 24 Ore
Mercoledì 29 settembre 2004

Basilea 2 significherà una riduzione dei finanziamenti alle imprese? «Assolutamente no. Secondo un'indagine condotta a livello europeo, determinerà in media un minore assorbimento di capitale del 5% per le banche, che quindi potranno aumentare l'offerta di credito». Le aziende minori verranno penalizzate? «Esattamente il contrario perché è verosimile pensare che scompariranno i sussidi incrociati, cioè l'oggettività del sistema dei rating impedirà ai grandi gruppi di ottenere condizioni più favorevoli trasferendo i costi sulla piccola impresa». C'è il rischio che nei momenti di crisi le difficoltà registrate in bilancio portino alla riduzione del credito? «È un punto caldo su cui il dibattito è aperto, ma più trasparenza e più conoscenza favoriranno rapporti duraturi riducendo la possibilità che s'inneschino spirali perverse». Per Carlo Salvatori, presidente di UniCredit, Basilea 2 è occasione di amarcord personale, dato che ha cominciato ad occuparsene a metà degli anni 90, quando era direttore generale della Cariplo e contribuiva come esponente al vertice del sistema bancario italiano alle prime riflessioni sul contenuto delle regole in gestazione. Ora sta seguendo passo dopo passo le manovre in corso per applicare le nuove norme da un posto di osservazione privilegiato, la presidenza del gruppo bancario italiano più redditizio.
Quali sono le caratteristiche del sistema di rating interno che avete messo a punto in vista di Basilea 2?
L'elemento principale è la valorizzazione dell'intero patrimonio informativo disponibile, compreso il monitoraggio delle relazioni storiche con la banca e con il sistema bancario. Un metodo d'indagine che va ben al di là dell'analisi dei bilanci.
Avete cominciato ad applicarlo? Con che risultati e quali difficoltà?
Il sistema di rating è già in vigore e le performance ottenute sono molto eloquenti. Proprio tale strumento ha dato un contributo determinante alla gestione e selezione dei crediti. Le difficoltà sono trascurabili se confrontate ai benefici. Le più rilevanti hanno riguardato l'impatto sull'organizzazione interna del gruppo e il timore che i nuovi strumenti potessero sostituire le professionalità attuali. Timore infondato perché l'intervento dell'uomo nella determinazione dei rating resta importante. Anzi, sale di livello.
Con quali costi aggiuntivi?
Neppure confrontabili ai miglioramenti ottenuti. Tra l'altro sono stati distribuiti nel corso di un buon numero di anni.
Sono giustificate le paure di restrizione dei crediti? Basilea 2 diventerà un alibi per ridurre l'esposizione verso le imprese in difficoltà?
Sono sicuro che si tratta di paure infondate.
Il costo dei finanziamenti aumenterà?
L'assorbimento di capitale è un costo e, grazie ai nuovi parametri di Basilea 2, tenderà a diminuire. Per questo il prezzo dei finanziamenti avrà la stessa tendenza.
L'impresa minore rischia di essere penalizzata?
Direi proprio di no. Grazie al pressing effettuato soprattutto da italiani e tedeschi sul Comitato di Basilea, le penalizzazioni previste dalla versione iniziale sono state eliminate.
Come si conciliano i nuovi parametri con la proposta fatta da UniCredit di finanziare le aziende in cui gli imprenditori investono risorse proprie?
Perfettamente. Se gli imprenditori ricapitalizzano le loro società migliorano i coefficienti patrimoniali, ottengono rating più elevati e, di conseguenza, hanno diritto a condizioni di finanziamento più convenienti.
Avete una centrale rischi interna, organizzata per gruppi imprenditoriali, che permetta di considerare controlli effettivi e tramite familiari?
Sì, in quanto le valutazioni devono essere complessive. Anche perché, soprattutto per la piccola impresa, la distinzione tra finanza aziendale e finanza personale è spesso sfumata.
In molti settori e in molte aree del Paese buona parte dell'economia è in nero, cioè non risulta dai bilanci ufficiali. Come riuscirete a tenerne conto?
La domanda è interessante. Il peso dell'economia sommersa emerge da altri dati raccolti come le percentuali d'insolvenza raffrontate a certi dati di bilancio, la serie storica dei rapporti tra cliente e banca, la conoscenza diretta delle imprese. Tutti questi elementi rientrano nelle nostre valutazioni.
Basilea 2 aumenterà la competizione tra le banche? Oppure favorirà logiche di cartello?
Lo strumento dei rating interni rappresenta per le banche un fattore di vantaggio competitivo. Ogni impresa ne potrà ottenere diversi da istituti di credito diversi. Ciò costituisce un motivo forte di competizione e dinamismo del sistema. Per questo ritengo di escludere la possibilità di cartelli del credito.
Quando l'economia va bene i rating di tutti sono migliori. Quando va male peggiorano. Non c'è il rischio di spirali perverse che faranno mancare i finanziamenti alle aziende nei momenti difficili?
È vero che il business bancario è sempre stato ciclico. Ma le regole di Basilea 2 introducono correttivi proprio per evitare spirali perverse. Per esempio utilizzando serie storiche di dati piuttosto lunghe, di sei, sette anni, utili a ridurre l'impatto delle crisi cicliche. La garanzia maggiore resta comunque la relazione banca-cliente di lungo periodo che Basilea 2 tende a favorire. E il risultato finale avvantaggia anche gli imprenditori, non soltanto le banche.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Analisi di bilancio società di calcio
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", quinto aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Impatto della perdita di fatturato da lockdown legato al...
Strumento "Analisi società di calcio", quinto aggiornamento
Eurobond o Coronabond: cosa sono e differenze con il MES
Non è smart working ma "lavoro casalingo"
Relazione unitaria dei sindaci-revisori con vista sugli effetti...
Adeguatezza degli assetti organizzativi fuori dal rinvio...
Rischio bancarotta con il ricorso al credito dello stato
Il commercialista e la crisi: «Lavoro, ma nessuno paga...
Liquidità, manleva sulle responsabilità delle banche
La revisione non è soltanto un costo
Il virus della crisi d'impresa
Gestione feudale e prestiti agli amici: i crac bancari si...
Formazione revisori, il fisco va in fuorigoco
Una bomba a orologeria contro gli amministratori
Il monitoraggio parte dal bilancio e dalla tesoreria
Sindaco o revisore unico, questo è il problema. Perché non...
Perché il nuovo Codice della crisi e dell'insolvenza imporrà...
Perdita di continuità aziendale, crisi e insolvenza
La determinazione dello "stato di avanzamento" delle...
Revisori solo nelle grandi srl
Modifiche alla norma sugli organi di controllo nelle srl non...
Garavaglia: via l'obbligo dei revisori nelle srl più piccole
Fisco, i 15 trucchi per nascondere l'Iva: caccia a 36 miliardi
Fisco, controlli selettivi sui conti delle persone fisiche
Fallimento e crisi d'impresa: uno strumento per essere...
Pianificazione e controllo di gestione: ora giù la maschera!
Se divento socio di una snc rispondo dei debiti anteriori?
La rappresentazione in bilancio delle commesse pluriennali
Chi di indipendenza ferisce, di indipendenza perisce
Le 5 abilità più richieste dai datori di lavoro per Linkedin
Le 5 regole indispensabili per dare un feedback davvero...
Revisori in rete con il progetto Sol
Bilancio successivo a quello nullo, tribunali discordi sui...
Riforma Bcc e la paura del "too small to fail"
Sulle finanze ti aiuta il revisore
Lo Stato controllore impunito per i danni agli enti controllati
Ecco le aziende che pagano meglio. Così la competenza...
Cda bancari, la stretta della Cassazione
L'intelligenza artificiale rivoluzionerà la banca
Strumento "Analisi società di calcio", primo aggiornamento
I controlli sul no profit setacciano utili e attività
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)