Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.906
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

«Per le imprese sane rischi limitati: le banche fanno la fila per finanziarle»
di Vittoria Puledda
Affari & Finanza - La Repubblica
Lunedì 17 settembre 2018

«Da mesi sono tra i pochi che non condividono gli allarmismi sull'Italia. Questi ultimi tempi mi stanno dando ragione: il nostro è un Paese stabile, l'Italia è una cosa diversa dal Brasile, che una volta sorprende per quanto va su e un'altra per quanto va giù. E per lo spread, se i nostri amici al governo non si incaponiscono con i proclami, vedo ancora miglioramenti possibili». Gianni Tamburi è un imprenditore-finanziere: con la sua Tip, società di partecipazioni in società di medie dimensioni, per necessità di business prima ancora che per consuetudine decennale, ha un occhio attento al mondo della politica. Che, in questo momento, sta fortemente condizionando i grafici della finanza.
Da maggio in poi lo spread è salito sull'ottovolante. Di recente sono ripartite le offerte di obbligazioni societarie ma per lungo tempo nessuno ha avuto il coraggio di affacciarsi sul mercato. E anche le nuove quotazioni languono: perché è così tranquillo?
«Io parto da una considerazione: c'è la Bce, c'è il baluardo del presidente della Repubblica, ci sono le regole. Sono tutti fattori che mi facevano pensare che una via d'uscita ci sarebbe stata, senza schiantarsi».
Insomma, tutto sommato non teme le derive populiste del governo in carica?
«Dico piuttosto che i giallo-verdi non riusciranno a fare tanto male perché verranno imbrigliati, in una maniera o in un'altra. Le regole dei ministeri, le autorità, i vincoli esterni bloccherano le cose che sono fuori dalla logica. Del resto, loro stessi stanno facendo marcia indietro su una serie di cose, segno che il buonsenso alla fine prevale sul populismo».
Basterà per stendere una rete stabile contro nuove fiammate dello spread?
«Credo che ci siano gli anticorpi nel corpo sociale e nelle istituzioni. Sempre che non si avverino gli scenari peggiori».
A cosa pensa?
«Ad esempio se dovessero davvero prendere corpo le voci secondo cui Matteo Salvini vuole andare alle elezioni in Italia prima o insieme alle europee, allora la musica potrebbe cambiare e ben in peggio. Un'altra cosa: il ministro dell'Economia Giovanni Tria gode di grande considerazione e fiducia sui mercati. È una bella garanzia per il Paese e un suo eventuale passo indietro sarebbe preso molto male».
Non sempre è bastato, anche alle banche d'affari.
«Purtroppo viviamo sempre più in un mondo di social, molto binario e molto isterico. E anche le banche d'affari sono galleggiatori, a volte isteriche e molto opportuniste: è difficile impostare una strategia di lungo termine su queste basi».
Ma in questo contesto come si muoveranno le aziende? L'Italia rallenta e non è la sola in Europa.
«Le imprese, almeno quelle sane, vengono da tre-quattro anni di boom, in cui hanno lavorato a pieni giri e anche oltre, con ordini e fatturati in grossa crescita, e fino a tre turni al giorno per far fronte alla domanda. In questo contesto è persino salutare un po' di rallentamento, perché dà modo di consolidare la crescita, cercare con calma il personale specializzato, completare i nuovi impianti... Negli ultimi tempi alcune società sono andate un po' fuorigiri».
Però in questo modo rischia di interrompersi il percorso virtuoso della crescita.
«Tutto sommato vedo rischi limitati. Le imprese, ripeto quelle sane, hanno la fila delle banche per ricevere finanziamenti, a tassi ancora straordinariamente bassi. E anche le porte dei mercati, a cominciare dalle emissioni di obbligazioni societarie, in realtà non sono chiuse. Non credo che si interromperà nemmeno il meccanismo di apertura del capitale agli investitori: il successo dell'Aim, il circuito delle piccole e medie imprese, è lì a dimostrarlo. Così come è un grande percorso virtuoso quello delle società iscritte al progetto Elite, sempre promosso dalla Borsa. Ormai molte imprese sono arrivate alla terza o quarta generazione: l'apertura del capitale è una strada quasi obbligata».
Continueremo quindi a vedere un flusso di quotazioni?
«Quello che si proporrà sarà un problema di prezzi, per andare in Borsa. Sotto certi livelli, chi non ha fretta sceglie di aspettare. Certo, c'è una parte di aziende che stenta: i supermercati vendono meno, non c'è dubbio, e tutta l'Europa sta rallentando. La Francia ha avuto problemi importanti con l'ondata di scioperi, la Germania pure, la Spagna non ne parliamo, la Gran Bretagna è alle prese con le incertezze della Brexit. Tutto questo non aiuta certo l'Italia».
Chi se la passa peggio?
«Le aziende che crescono poco, che sono poco orientate all'export, quelle che non hanno utilizzato il periodo passato per ricapitalizzarsi, per cambiare il management, insomma per arrivare a questo punto in posizione di forza».
E Eataly, in cui Tip ha una partecipazione, cosa farà?
«Il progetto resta la quotazione nel 2019. Poi certo dipende da cosa succede».

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Strumento Analisi società di calcio, secondo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Lavoro e disabilità: guida pratica per l'azienda
I revisori legali presentano proposta di legge sulla...
Lehman, il crac degli "altri" che piegò le banche italiane
Confidi al rilancio con la riforma del fondo
Grant Thornton: «La scuola si prepari, il lavoro di oggi...
L'intelligenza artificiale rivoluzionerà la banca
I controlli sul no profit setacciano utili e attività
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Il differimento dei termini per l'approvazione del bilancio...
La riforma che verrà: il ruolo determinante dei sindaci e...
Consulenti e revisori insieme
Procedure d'allerta con incognita i «parametri finanziari»
Bancarotta fraudolenta distrattiva per il pagamento del...
Novità per le srl nella Riforma del fallimento
Una chance per risollevarsi dalle crisi, le aziende chiedono...
Tamburi: banche troppo generose, gli Npl una lezione
La lenta marcia dei minibond ma con i Pir potrebbero...
Tasso variabile, finita l'età dell'oro: dietro l'angolo la...
Commercialisti, la svolta
Regole e capitale, così il credito si allontana dalle Pmi...
Ma il gig worker guadagna spiccioli
«Ridurre scadenze e adempimenti così si semplifica la...
7 cose da fare per rilanciare la tua carriera
Norme anti scorrerie, così avrebbero frenato Lactalis...
Revisori legali, più tempo per ottenere i crediti formativi
Capitali, più garanzie sulla sorveglianza. La rivoluzione Ue...
Accenture: «Il capitale umano è la vera risorsa dell'Italia»
Bollette più leggere, arriva l'energy manager
L'ufficio è più bello se gli impiegati aiutano i designer
Dai condoni dimenticati un tesoretto da 20 miliardi
Mettersi in proprio: idee e segreti. Lavoro autonomo o...
Ecco i "Principi di redazione dei piani di risanamento"
Revisore d'obbligo per 175mila Srl
Prestito sociale, si stringe sulla riforma
Crowdfunding per tutti i gusti, la nuova frontiera è l'equity
Anche Unionfidi Piemonte in liquidazione, ecco perché...
Fusioni, nuove tecnologie, app: 100 mila bancari in pericolo
Più credito alle Pmi per accelerare la crescita
Il prelievo dal conto senza indicazione del beneficiario è...
Cet1 delle banche italiane: la classifica 2017
Collegio sindacale: procedure di controllo della liquidità...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2019  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)