Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.070
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamento del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E' possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Oltre la trasformazione: con il digitale il Chief financial officer cambia pelle
di Gianni Rusconi
Il Sole 24 Ore
Lunedì 20 luglio 2020

Tendenze tecnologiche emergenti e consolidate pongono nuove sfide e opportunità alle attività core della funzione finance, imponendo però articolati programmi di evoluzione. Recita così l'abstract dello studio «Digital-enabled Finance Evolution. La prospettiva del Cfo» condotto da Sda Bocconi School of Management e Ntt Data su un campione di una ventina di grandi aziende italiane e internazionali (tra cui Lavazza, Amplifon, Luxottica, Campari, Diadora e Mapei) per approfondire la relazione tra le nuove tecnologie e la figura del Chief financial officer.

La ricerca, spiegano gli autori, è partita dal presupposto che ricondurre ogni cambiamento dell'area Finance al concetto di "trasformazione" è riduttivo e non consente di tracciare efficacemente tutti i possibili percorsi abilitati dagli strumenti digitali. In altri termini non esiste, e lo sappiamo da tempo, una ricetta unica e universale per affrontare questo processo, ma vanno tenuti in considerazione diversi fattori strategici per potersi orientare con consapevolezza tra le differenti possibilità di evoluzione.

Il rapporto, in proposito, individua quattro possibili stati di evoluzione del Finance (automation, integration, re-engineering e transformation) e conferma, in relazione alla grande variabilità delle iniziative analizzate, come i progetti di "trasformazione" rappresentino in effetti solo una delle possibilità di cambiamento che i Cfo si trovano oggi di fronte.

Il modello di "finance evolution" che emerge dalle indicazioni fornite dai manager oggetto di interviste presenta due dimensioni chiave: il perimetro del cambiamento e la sua ampiezza. Il primo è tanto più esteso quanto più i dati compresi nel progetto di evoluzione riguardano anche informazioni non finanziarie e non strutturate e codificate secondo le regole amministrative e rispondono a modelli di elaborazione di tipo predittivo (e non solo interpretativo e descrittivo) e a modalità di utilizzo che prevedono anche simulazioni relative alla valutazione dell'azione di tutto il management (e non solo interne alla funzione finance).

L'ampiezza del cambiamento, invece, si riferisce alle dimensioni di allineamento della struttura rispetto all'evoluzione in atto e tale dimensione è determinata da due variabili: una di natura tecnologica, che riflette lo stato di "preparazione" dei sistemi It legacy, e una seconda di natura organizzativa, legata anche ai piani di allineamento delle competenze.

Ogni funzione Finance, si legge ancora nella nota che accompagna il rapporto, può dunque impostare percorsi coerenti con le sollecitazioni e con i principali obiettivi strategici dell'azienda agendo all'interno di un insieme di vincoli e di complessità interne ed esterne all'organizzazione.

«Il percorso evolutivo del finance - spiega Andrea Dossi, Associate Professor of Management Control Systems dell'Università Bocconi - è articolato come tutti i percorsi di cambiamento aziendale e la ricerca dimostra come un fattore critico di successo sia rappresentato dalla capacità di individuare e implementare iniziative che coinvolgano contemporaneamente sistemi, processi e competenze, attraverso un approccio traversale rispetto alle strutture organizzative in essere».

La strada da seguire, aggiunge, è cioè quella di lavorare il più possibile con progetti in grado di premiare una logica end-to-end piuttosto che iniziative puntuali da riunire in passaggi successivi, che possono rivelarsi insidiosi nelle fasi di integrazione. Il suggerimento che arriva da Felice Chierichetti, Head of Consulting Ntt Data Italia, punta decisamente sulla componente tecnologica e sulle competenze.

«Sfruttando appieno le potenzialità del digitale, l'evoluzione della funzione Finance verso un ruolo sempre più rilevante di guida strategica - sottolinea infatti il manager - può seguire diversi percorsi a seconda del contesto operativo e del livello di maturità raggiunto. Ogni realtà è nella condizione di modellare il proprio percorso e questo non può prescindere dalla multidisciplinarietà di skill necessarie, da quelle verticali in materia finanziaria a quelle relative all'analisi avanzata dei dati».

A prescindere dallo stato di partenza, i Cfo intervistati hanno sottolineato come la presenza di una visione evolutiva esplicita e formalizzata rappresenti un presupposto fondamentale nel percorso di digitalizzazione e come non vi sia un percorso obbligatorio a cui tendere in senso assoluto: progetti con ampi perimetri di cambiamento e un esteso allineamento, infatti, possono essere la strada corretta per alcune realtà, ma non per altre. Per questo occorre puntare su programmi coerenti tra le esigenze di business della funzione Finance e le opportunità offerte dalle tecnologie digitali.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", quinto aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
La crisi d'impresa è in stallo
Strumento "Analisi società di calcio", quinto aggiornamento
Continuità aziendale e impairment test: due aspetti...
Falso in bilancio senza sconti per i sindaci
Il commercialista Arlecchino servitore di due padroni
Gestione feudale e prestiti agli amici: i crac bancari si...
Il monitoraggio parte dal bilancio e dalla tesoreria
Perché il nuovo Codice della crisi e dell'insolvenza imporrà...
Quante partite Iva può avere la stessa persona?
Codice della crisi, i benefici superano i costi
Indici di crisi a misura d'impresa. Controlli ogni tre mesi
E se le costose procedure di allerta fossero un'occasione...
Revisori e sindaci per le Srl, la miniguida alla scadenza del...
Buttati! I 4 rimedi contro l'ossessione del perfezionismo
Amministratore di società: cosa c'è da sapere?
Amministratori di società: la responsabilità diventa illimitata
Crisi d'impresa al primo test per sindaci e revisori
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Scoperto di conto corrente: cosa succede
Modifiche alla norma sugli organi di controllo nelle srl non...
Crisi d'impresa, vi spiego perché la parola fallimento non...
La governance delle società alla luce del codice della crisi
Quando serve la Scia?
Business plan: che cos'è e come redigerlo
Come provare un contratto verbale
Srl, in ordine sparso sui collegi
Crisi d'impresa: la riforma discrimina sull'obbligo assetto!
Gli indicatori gestionali critici della continuità aziendale
La rappresentazione in bilancio delle commesse pluriennali
Il piano aziendale quale strumento di governance e...
Spa italiane, i cda sotto esame: più donne, ma pochi...
Strumento Analisi società di calcio, secondo aggiornamento
Il successo della riforma dipende dall'OCRI: un accorato...
Il codice della crisi; gli "indicatori significativi": la...
Troppo socialista per la City, ascesa e caduta di una ceo...
Riforma Bcc e la paura del "too small to fail"
Anatocismo, agire con i conti correnti aperti
Sulle finanze ti aiuta il revisore
Lo Stato controllore impunito per i danni agli enti controllati
Cda bancari, la stretta della Cassazione
Grant Thornton: «La scuola si prepari, il lavoro di oggi...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)