Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.894
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Niroumand: «Con le startup del Fintech si dirà addio alle banche tradizionali»
di Ettore Livini
Affari & Finanza - La Repubblica
Lunedì 5 giugno 2017

A 24 anni è stato il più giovane senior account di Deloitte. Lo scorso anno Forbes l'ha inserito tra i 30 under 30 d'Europa destinati a cambiare il mondo della finanza. FinLeap, la finanziaria tedesca di cui è cofondatore, ha raccolto nel 2016 oltre 120 milioni di euro di capitale (qualche milione anche da Unicredit) per lanciare una decina di startup di servizi bancari e assicurativi digitali, più o meno la cifra che si investe in Italia in un anno in tutto il settore. Il nuovo che avanza però a volte spaventa. E Ramin Niroumand si prepara a far sbarcare il suo gruppo in Italia sfidando il fuoco di sbarramento della foresta pietrificata del credito nazionale. «Stiamo studiando alcune iniziative nel vostro paese – racconta -. La situazione è ideale per noi. Ci sono tante banche, molte clienti potenziali specie tra le piccole e medie imprese ma ancora poca innovazione». E il sistema - non a caso – ha già fatto quadrato. L'arrivo dei pionieri della rivoluzione digitale di sportelli e polizze – ha detto il presidente della Consob Giuseppe Vegas – «potrebbe avere effetti devastanti» sulla tenuta di istituti e assicurazioni.
Sono giustificati questi timori sull'era del Fintech, Mr. Niroumand?
«No. Il mondo della finanza sta cambiando più velocemente di quanto si pensi. La gente vuole servizi trasparenti, facilmente accessibili e mobili. E il sistema delle banche tradizionali è prigioniero di una struttura costi/benefici troppo pesante. Fare Fintech non significa lanciare una startup finanziaria. È solo la parola che descrive l'inevitabile transizione di un'industria un po' vecchia nell'era digitale. Non passa dalla distruzione delle banche, ma dalla loro metamorfosi».
E perché fate così paura?
«Perché ci muoviamo rapidamente, offrendo prodotti centrati sui clienti e trainati dall'innovazione. Il settore sta già cambiando, non possiamo tapparci gli occhi. Negli Usa si trasferiscono soldi su Facebook Messenger, in Gran Bretagna si paga con I-Phones o con gli Apple Watch. Il vero pericolo semmai sono proprio i big dell'hi-tech».
Che ruolo avete in questo risiko?
«Istituti di credito e assicurazioni finiranno per allearsi e lavorare assieme al Fintech che mette a punto i prodotti che loro faticano a confezionare. Noi siamo la linfa di cui un settore ingessato aveva bisogno. E sono convinto che alla fine di questa rivoluzione sopravviveranno tre tipi di realtà: le banche che si muoveranno per prime e meglio, i giganti del web e i migliori tra le new entry innovative che stanno nascendo ora».
Voi lavorate già con banche ed assicurazioni?
«Certo. I vecchi business, specie in un'era di tassi bassi come questa, non sono redditizi. E gli istituti di credito devono cercare utili altrove. Se sono troppo lenti arrivano in ritardo e per questo preferiscono lavorare con noi».
Mi faccia un esempio...
«Solarisbank, la piattaforma di servizi bancari che abbiamo lanciato solo da poco più di un anno e che ha già ottenuto la licenza bancaria europea dalle autorità tedesche. La metteremo a disposizione dell'intero mondo finanziario con l'ambizione di farne una sorta di "cloud" per transazioni, depositi e prestiti di ogni tipo. Dal momento in cui l'abbiamo ideata a quello in cui è diventata operativa sono passati solo dodici mesi e il costo di lancio è stato un quinto di quello previsto dai consulenti. Abbiamo già raccolto 40 milioni e nel capitale hanno investito Unicredit, la famiglia Bertelsmann e la giapponese Softbank. Oppure Clark digital, un mercato digitale di prodotti assicurativi dove vendiamo offerte di 160 partner. Da agosto abbiamo piazzato un milione di contratti con oltre 30mila clienti».
Dove trovate i soldi per questa scommessa?
«Il venture capital punta molto su questo settore. E la Germania, dopo la Brexit, ha superato la Gran Bretagna per gli investimenti sul Fintech. Finleap lavora in dieci paesi, diamo lavoro a 400 persone di 35 nazionalità differenti, riceviamo mille richiesta d'assunzione al mese. E le assicuro che dopo il referendum di Londra molti talenti della City guardano con interesse a Berlino».

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Strumento "Analisi società di calcio", primo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Troppo socialista per la City, ascesa e caduta di una ceo...
I revisori legali presentano proposta di legge sulla...
Lo Stato controllore impunito per i danni agli enti controllati
Cda bancari, la stretta della Cassazione
Lehman, il crac degli "altri" che piegò le banche italiane
Società quotate, i commercialisti spingono per...
Confidi al rilancio con la riforma del fondo
Professionisti, nuove opportunità dalla riforma del terzo...
Lezione giapponese: così gli Yes Men affossano le aziende
L'impresa familiare brilla più dei rivali
Fatturazione elettronica obbligatoria, l'allarme dei...
Perché i commercialisti non ci saranno più
Elenco dei cattivi pagatori: cos'è e conseguenze per gli...
Banche, multa da 11 milioni a Bnl, Intesa e Unicredit...
Novità per le srl nella Riforma del fallimento
Juve, Roma, Udinese, Sassuolo: la guerra all'ultimo stadio...
Negli Usa cresce il disagio dei 50enni, la "Generazione...
Borse, è la festa più lunga. Gli Usa macinano record e...
«Lobby medioevali vogliono l'oligopolio, ma una soluzone...
Se le riunioni sono lunghe o inutili: così le aziende tagliano...
Lo "yoga finanziario" entra in azienda e fa aumentare...
Tasso variabile, finita l'età dell'oro: dietro l'angolo la...
OK ai commercialisti specialisti
Commercialisti, la svolta
Regole e capitale, così il credito si allontana dalle Pmi...
Norme anti scorrerie, così avrebbero frenato Lactalis...
Imprese, manca lo spirito di squadra e così l'open...
I revisori chiedono un giusto compenso alla Pa
Caccia alle commissioni, così cambia il modello delle...
Franchising e nuovi negozi, il commercio tradizionale...
Avviare un business: srl o ditta individuale? Ecco le 3 cose...
Fari puntati sulla responsabilità
Oltre 15 anni dall'ultima «promozione». Perché le agenzie...
In Italia il credito si incassa in 85 giorni
Avvocati, medici e notai, cresce la competizione con...
Consulenti finanziari autonomi al via
Pagamento in contanti: quando si rischia
È pignorabile una polizza?
Quali rischi a lasciare troppi soldi sul conto corrente?
Affinché i loro debiti non si trasformino in Npl le Pmi...
Fabi: 22mila esuberi nelle banche, già chiusi 7mila sportelli
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2018  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)