Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Approfondimenti Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.966
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Approfondimenti - Documento

Licenziate i lecchini. I dirigenti competenti non hanno bisogno di loro
di Antonio Insana
Febbraio 2019

Pubblicato sul sito www.linkedin.com in data 22 febbraio 2019.

* * *

I lecchini creano una distorsione della realtà. Non siate lecchini!
La maggior parte delle persone che possiedono un minimo d'esperienza lavorativa, certamente si saranno già imbattute in qualche lecchino.
Quando si è assunti in un'impresa di grandi dimensioni, siamo subito istruiti riguardo l'organizzazione strategica dell'impresa (nel lungo periodo). In questo piano strategico, vi sono gli obiettivi, gli indicatori, la mission, la vision ed i valori.
Questi artefatti in linea di massima servono per far credere al nuovo arrivato che l'impresa possiede un modello di controllo e gestione.
È molto importante che i dirigenti abbiano dei buoni indicatori, obiettivi e mete da raggiungere. Per questo, generalmente, le imprese dividono la loro mappa strategica in 4 aree standard: finanziaria, processo interno, cliente, formazione e crescita.
Qui arriva la domandina difficile: di queste 4, qual è realmente la più valorizzata dalle aziende? Nel caso di un conflitto tra le 4 aree, quale ha la priorità?
Chi ha ipotizzato come risposta l'area finanziaria ha indovinato!
Tutti gli indicatori di un'impresa passano attraverso un unico nodo: il fatturato!
L'unico elemento misurato con cadenza mensile è infatti il fatturato. Gli altri indicatori, invece, come la soddisfazione dei dipendenti, sono misurati su scala annuale.
Si sa che gli obiettivi finanziari sono i più valorizzati istituzionalmente. Ma che succede se i dirigenti si accorgono che non si stanno raggiungendo gli obiettivi?
Per risolvere questo problema, alcuni di loro sono soliti cambiare le formule di calcolo degli indici a loro vantaggio (chiaro!).
Un esempio lampante è successo qui in Brasile. Parlando con un ex dipendente di un'impresa di cosmetici, mi disse che l'impresa dove lavorava non stava raggiungendo gli standard positivi di soddisfazione dei suoi dipendenti e la ricerca correlata generalmente veniva realizzata nel mese di dicembre. L'impresa, quindi, decise di cambiare il periodo della ricerca realizzandola nel mese di marzo, dopo che l'azienda faceva la "pulizia" annuale con licenziamenti e dimissioni dei dipendenti che non erano in linea con le politiche manageriali.
Con questo "geniale" piano d'azione l'impresa riuscì ad aumentare del 20% l'indice di soddisfazione dei propri dipendenti.
Se le mete da raggiungere sono smart ed i dirigenti sono competenti, sicuramente si raggiungeranno buoni risultati. Se invece i risultati anche così non arrivano, sicuramente si riusciranno a capire le cause reali ed adottare le strategie correttive ed avere così delle performance superiori alla media di mercato.
Quando, invece, mancano le competenze manageriali, i dirigenti dovranno trovare altre forme di sopravvivere in azienda, una di queste forme è l'uso dei lecchini!
È importante dire che:

In un'impresa in cui prospera la cultura del "lecchinaggio" i risultati tendono a diminuire sempre di più nel tempo!

Indipendentemente dal fatto se i risultati sono viziati o no, diminuiranno lo stesso!
Questo succede perché i migliori professionisti perdono il fuoco sacro della motivazione quando non c'è meritocrazia e di conseguenza vanno alla ricerca di un altro lavoro. Da alcune statistiche emerge che la maggior parte delle richieste di dimissione avviene perché il dipendente si sta dimettendo dal dirigente incompetente e non necessariamente dall'impresa.
I lecchini sono servi, le cui principali caratteristiche sono:

• creare intrighi ed alimentare discordie;
• elogiare senza motivo;
• informare segretamente;
• difendere i loro capi indiscriminatamente;
• ricercare continuamente privilegi e benefici;
• manipolare e essere manipolati.

Quindi, il principale disservizio offerto dai lecchini è il seguente:

Creano un quadro distorto della realtà.

Funziona così in pratica: quando i dirigenti producono buoni risultati sono valorizzati. Cosa succede con quelli che non producono? Hanno bisogno di qualche altra forma di valorizzazione per sopravvivere e per questo si avvalgono dei lecchini che in cambio di vantaggi, danno appoggio a decisioni utili solo all'interesse personale del dirigente e non dell'impresa, queste decisioni sono più politiche che tecniche.
Ma l'impresa allora che problema potrebbe avere con un dirigente di questo tipo?
Decisioni tecniche producono risultati tecnici. Decisioni politiche producono risultati politici.
Come i lecchini creano un una realtà distorta? Volete un esempio? Chi non ha mai partecipato ad una riunione importante dove quando il dirigente è stato criticato tecnicamente da un suo sottoposto, ha subito dopo preso la parola il collega lecchino, difendendo il punto di vista del grande capo senza alcun argomento logico o fondato su dati?
Senza dati siamo semplicemente persone con delle opinioni!
Il lecchino di turno è sempre utilizzato per aumentare il potere del capo. Se nell'esempio della riunione, dopo la critica tecnica non fosse intervenuto il lecchino, il dirigente avrebbe dovuto prendere una posizione tecnica e chiara per difendere il suo punto di vista. Questa circostanza avrebbe portato un grande beneficio all'impresa. Con l'aiuto del lecchino, invece, il dirigente non ha bisogno di esporsi.
Il maggior pericolo del lecchinaggio aziendale per un dirigente, è che distorce la realta.
Una somma costante di elogi può creare in capo all'elogiato una falsa sensazione di sicurezza e intelligenza, dato che le persone sembrano concordare sempre con il suo punto di vista. In questo modo sarà sempre accontentato con informazioni distorte che molte volte non riflettono la gravità e l'urgenza dei problemi reali. La prima cosa che consiglio ai nuovi dirigenti è la seguente:

Liberative dei lecchini. Il lecchinaggio si realizza soltanto con il permesso degli adulati.

I lecchini sono alla ricerca di benefici. Dirigenti che lavorano con meritocrazia non tollerano i lecchini. Oltre alla questione etica e di pregiudizio alla perfomance di equipe, i lecchini non sono affidabili, sono impegnati in una scalata al potere costi quel che costi. Nello stesso modo in cui adulano possono tirare il tappeto del capo da sotto i piedi quando non sarà più utile.
I lecchini presto o tardi cadono da soli.
Usque ad finem.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Analisi di bilancio società di calcio
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Strumento Analisi società di calcio, secondo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
ReportCalcio 2019 della Figc
Srl, raddoppiano i limiti per l'organo di controllo
Da contabile a stratega: così cambia il ruolo del Cfo in...
Crisi d'impresa: la riforma discrimina sull'obbligo assetto!
Come creare start up innovative
Il Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza: i nuovi...
Se divento socio di una snc rispondo dei debiti anteriori?
Il piano aziendale quale strumento di governance e...
Revisione delle piccole e piccolissime imprese, l'attività da...
Una spinta a Pir e venture capital
Lavoro e disabilità: guida pratica per l'azienda
Controllo di gestione: come si svolge la metamorfosi da...
Troppo socialista per la City, ascesa e caduta di una ceo...
Amore e passione in ufficio per un lavoratore su due
Mifid II, le opportunità per il private banking
I revisori legali presentano proposta di legge sulla...
Società quotate, i commercialisti spingono per...
Calcio europeo, alta finanza all'assalto per dividersi una...
Grant Thornton: «La scuola si prepari, il lavoro di oggi...
Dal Vice Presidente del Parlamento UE diretto sostegno ai...
Se in Italia tanto risparmio viene sprecato la colpa è anche...
Il differimento dei termini per l'approvazione del bilancio...
OIC 11 - Finalità e postulati del bilancio d'esercizio...
Una società di capitali può essere nominata...
La correzione degli errori di bilancio
Categorie al fotofinish sul Gdpr
Consulenti e revisori insieme
Fatturazione elettronica obbligatoria, l'allarme dei...
Dirigenti d'azienda: dove e come si guadagna di più
Novità per le srl nella Riforma del fallimento
Juve, Roma, Udinese, Sassuolo: la guerra all'ultimo stadio...
Professionisti, le spine dell'equo compenso: sono più i casi...
«Lobby medioevali vogliono l'oligopolio, ma una soluzone...
L'impresa teme più la mancanza di talenti che di soldi
L'allerta salva azienda chiede competenze forti
OK ai commercialisti specialisti
Commercialisti, la svolta
I giovani bocciano la formazione scolastica
Riforma del non profit sotto esame: aspettando i decreti...
La persona torna al centro, la tecnologia fa da supporto...
Legge fallimentare, arrivano gli allerta pre-crisi. Ecco le...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2019  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)