Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Approfondimenti Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.906
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Approfondimenti - Documento

Legge 155/2017 applicazioni pratiche
di Giusto Balletta
Febbraio 2018

Pubblicato sul sito www.linkedin.com in data 25 febbraio 2018.

* * *

La commissione Rordorf ha esitato le bozze dei decreti delegati che sono stati elaborati, a seguito della legge delega n° 155/2017, per adeguare il sistema di prevenzione della crisi d'impresa e più in generale sulla riforma delle procedure concorsuali. Si forniscono qui di seguito alcuni contributi più importanti.

Gli indizi della crisi
Un punto meritevole di opportuni approfondimenti è quello che pone a carico degli organi di controllo societari, del revisore legale e delle società di revisione, ciascuno nell'ambito delle proprie funzioni e responsabilità, l'obbligo di avvisare immediatamente l'organo amministrativo della società dell'esistenza di fondati indizi della crisi, da individuare secondo parametri corrispondenti rilevanti ai fini del riconoscimento delle misure premiali previste dalla legge in commento e, in caso di omessa o adeguata risposta, di informare tempestivamente l'organismo di composizione assistita della crisi.

Il ruolo dei creditori pubblici qualificati
Novità rilevantissima è quella che impone ai creditori pubblici qualificati (Agenzia delle Entrate, enti previdenziali INPS e INAIL, agenti della riscossione delle imposte) - pena dell'inefficacia dei privilegi previsti dalla normativa civilistica e in senso più ampio di quelli accordati ai crediti di cui sono titolari o per i quali procedono - l'obbligo di segnalare immediatamente agli organi di controllo della società e, in ogni caso, all'organismo di composizione della crisi, il perdurare di inadempimenti di importo rilevante e i mancati versamenti delle imposte o dei contributi previdenziali, e in ogni caso siano tali da assicurare l'anticipata e tempestiva emersione della crisi in relazione a tutte le imprese soggette alle procedure concorsuali.

Conseguenze
La norma prevede che il creditore pubblico qualificato dia immediato avviso al debitore della sua esposizione debitoria, e del fatto che ha superato l'importo rilevante tale da effettuare la segnalazione agli organi di controllo della società e all'organismo di composizione della crisi. Pertanto se entro i successivi tre mesi il debitore non abbia attivato il procedimento di composizione assistita della crisi oppure non abbia estinto il debito, o non abbia raggiunto un accordo con il creditore pubblico qualificato, o non abbia chiesto l'ammissione a una procedura concorsuale, sarà avviata una procedura concorsuale presso la sezione Fallimentare del Tribunale competente.
La norma in esame stabilisce inoltre che l'organismo di composizione della crisi, a seguito delle segnalazioni ricevute o su istanza del debitore, convochi immediatamente, in via del tutto confidenziale quest'ultimo, ovvero, e ove si tratti di società dotate di organi di controllo anche i componenti di questi ultimi, al fine di individuare nel più breve tempo possibile, previa opportuna verifica della situazione patrimoniale, economica e finanziaria le misure idonee a porre rimedio allo stato di crisi. È verosimile che verranno determinati dei criteri di responsabilità per il collegio sindacale, in modo che, in caso di segnalazione, non ricorra la responsabilità solidale dei sindaci con gli amministratori per le omissioni alla predetta segnalazione. Nulla di nuovo per quanto riguarda la richiesta di misure protettive necessarie per condurre a termine le trattative in corso, disciplinandone:

• durata,
• effetti,
• regime di pubblicità,
• eventuali revocabilità in caso di atti in frode ai creditori o quando il collegio di esperti nominato dall'organismo riferisce che non vi è possibilità di addivenire a una soluzione concordata della crisi ovvero non vi sono significativi segnali/progressi per superare la crisi medesima.

Per l'imprenditore che si attiva tempestivamente, la norma ha prevista misure premiali, sia di natura patrimoniale, sia di responsabilità personale. Pertanto tempestivamente, si deve proporre:

• istanza all'organismo di composizione della crisi o avere richiesto l'omologa di un accordo di ristrutturazione del debito o avere depositato istanza per l'apertura di un concordato preventivo o avere proposto istanza in proprio per l'apertura della procedura di liquidazione giudiziale.

Tra le misure premiali, in termini di responsabilità personali, è prevista la possibilità di includere la causa di non punibilità per il delitto di bancarotta semplice e per gli altri reati previsti dalla Legge Fallimentare, quando il danno patrimoniale cagionato sia di speciale tenuità, così come previsto dall'articolo 219 della Legge Fallimentare.
Per quanto attiene le misure premiali di natura patrimoniale, vengono previste congrue riduzioni degli interessi e delle sanzioni correlati ai debiti fiscali dell'impresa fino alla conclusione della medesima procedura.
Le misure premiali ricorrono altresì quando sia stato lo stesso imprenditore ad attivare la procedura "di natura privatistica" di composizione della crisi, entro sei mesi, rispettando il requisito della tempestività in commento ricorrono solo in presenza del requisito della tempestività, dal verificarsi di determinati indici di natura patrimoniale, economico e finanziaria da individuare.
A tale data, la legge in commento riporta in particolare:

• il rapporto tra mezzi propri e mezzi di terzi;
• l'indice di rotazione dei crediti;
• l'indice di rotazione del magazzino;
• l'indice di liquidità.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Strumento Analisi società di calcio, secondo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Strumento Analisi società di calcio, secondo aggiornamento
Il successo della riforma dipende dall'OCRI: un accorato...
Controllo di gestione: come si svolge la metamorfosi da...
I revisori legali presentano proposta di legge sulla...
«Per le imprese sane rischi limitati: le banche fanno la fila...
Lehman, il crac degli "altri" che piegò le banche italiane
Direct lending, così fondi ed enti previdenziali saltano le...
Calcio europeo, alta finanza all'assalto per dividersi una...
Grant Thornton: «La scuola si prepari, il lavoro di oggi...
Se in Italia tanto risparmio viene sprecato la colpa è anche...
Valutazione dell'azienda in crisi con analisi preliminare
La valutazione civilistica delle commesse pluriennali
Categorie al fotofinish sul Gdpr
Lezione giapponese: così gli Yes Men affossano le aziende
Fatturazione elettronica obbligatoria, l'allarme dei...
Approccio basato sul rischio anche per i sindaci-revisori
Novità per le srl nella Riforma del fallimento
10 motivi per assumere un manager cinquantenne
Più tempo per la formazione
Piccole e medie imprese migliore crescita in Europa: il...
Borsa e crowdfunding: così il credito è alternativo
L'Italia hi-tech: aziende troppo piccole crescono ma...
Tamburi: banche troppo generose, gli Npl una lezione
A guardia ci sono i lupi: ecco perché l'Europa non batte...
Dopo 10 mesi di terremoto le banche di San Marino...
Piccolo è ancora bello purché però sia 4.0
La voglia di digitale fa ripartire investimenti e credito...
Il factoring corre più veloce della ripresa
Imprese, manca lo spirito di squadra e così l'open...
Pir, non solo bonus ma anche costi; costruire una rendita...
Tutte le lauree che fanno trovare lavoro
La ripresa c'è ma non si vede: «Vanno sostenuti i sogni...
Mettersi in proprio: idee e segreti. Lavoro autonomo o...
Quando in banca c'è conflitto di interesse
Crowdfunding per tutti i gusti, la nuova frontiera è l'equity
L'Ue affida più poteri all'Esma sui mercati finanziari
Giovani e occupazione i veri numeri dell'Italia: gli over 30...
Le tre doti necessarie per guidare Bankitalia
Pagamenti frazionati vietati se la fattura cumulativa...
Quanto contante si può prelevare in banca dopo il 2016?
Cet1 ratio: cos'è, cosa indica e perché è essenziale per...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2019  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)