Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.012
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Le banche misurano l'impresa
di Renzo Parisotto
Il Sole 24 Ore
Lunedì 18 luglio 2005

Il nuovo diritto societario (Dlgs 5 e 6 del 2003 e successivi provvedimenti integrativi e modificativi) e la riforma fiscale (Dlgs 344/2003) hanno introdotto una serie di previsioni che, se opportunamente sfruttate, consentiranno alle imprese, e in particolare alle Pmi, di ottenere un buon rating. Con conseguente minor costo del denaro e maggiore accessibilità al finanziamento bancario alla luce del nuovo accordo per la tutela dell'adeguatezza patrimoniale ( Basilea 2). Il nuovo accordo entrerà in vigore dal gennaio 2007, ma prevede che le relative procedure siano sottoposte a tre anni di test, a partire quindi dal gennaio 2004.
• Il nuovo diritto societario. La legge delega (366/01) puntava ad ampliare l'autonomia statutaria (prevedendo un assetto organizzativo idoneo a promuovere l'efficienza e la correttezza della gestione) e gli strumenti di finanziamento dell'impresa (prevedendo ulteriori tipologie di azioni, attenuando i limiti alla disciplina delle obbligazioni, introducendo strumenti finanziari diversi dalle azioni nonchè la possibilità di emettere strumenti finanziari di partecipazione a patrimoni dedicati a specifici affari).
Nell'ottica del rating assume rilievo l'adozione di scelte statutarie che privilegiano la stabilità del patrimonio sociale come pure della compagine societaria, ad esempio riducendo le ipotesi di recesso, escludendo il sistema cd. monistico (comitato di controllo interno al Cda), stante il rischio di commistione tra controllori e controllanti, nonchè regole che consentano una chiara governance.
• Nuovi criteri di redazione del bilancio. Altrettanto importante è una chiara informativa contabile e finanziaria, seppure non imposta attualmente per le società non tenute all'applicazione degli Ias/Ifrs, ma della quale possono scorgersi richiami in taluni passaggi codicistici (ad esempio negli articoli 2381, comma 3 e 2427, n. 9). Con specifico riguardo all'informativa contabile, rileva la mole e significatività delle informazioni richieste in nota integrativa che, laddove correttamente evidenziate, agevolano la procedura di determinazione del rating aziendale: si pensi, in particolare, all'esplicitazione degli effetti delle operazioni di leasing finanziario secondo il metodo cd. finanziario (articolo 2427, n. 22 del Codice civile) come pure all'indicazione del fair value e di ulteriori informazioni descrittive per gli strumenti finanziari e, per le immobilizzazioni finanziarie, all'esplicitazione delle motivazioni che hanno indotto a considerare come non durature eventuali perdite di valore, evidenziando elementi oggettivi che inducano a ritenere verosimile il recupero di valore (articolo 2427 bis, introdotto dal Dlgs 394/2003), sulla falsariga di quanto previsto nei principi Ias/Ifrs. Con riguardo al prossimo futuro, rileva poi la circostanza che la Direttiva 2003/51, in materia di conti delle società non tenute all'applicazione dei principi Ias/Ifrs, è stata oggetto per l'Italia di apposita delega al Governo per la relativa attuazione mediante la Legge comunitaria 2004 (n. 62/2005). Tale Direttiva, avvicinandosi ai principi Ias/Ifrs, prevede l'introduzione dei due principi chiave di "prevalenza della sostanza sulla forma" (come la contabilizzazione del leasing finanziario secondo il metodo finanziario piuttosto che secondo l'attuale metodo patrimoniale) e del fair value (quale criterio di valutazione preferibile per gli strumenti finanziari in generale e comunque obbligato per i derivati), che consente ovvero obbliga le imprese alla redazione del rendiconto finanziario, come pure di un ulteriore prospetto di stato patrimoniale basato sulla distinzione tra attività e passività correnti e non correnti. Appare evidente che tale redazione costituirà best practice e che sarà interesse delle imprese effettuarla al fine di ottenere un buon rating. • Innovazioni di carattere tributario. Con riguardo al diritto tributario si ricorda la normativa di contrasto alla capitalizzazione "sottile" (articolo 98 Tuir), che comporta l'indeducibilità dei finanziamenti erogati o garantiti da soci qualificati ed eccedenti il rapporto di 4 a 1 rispetto al patrimonio netto contabile, laddove pertanto l'utilizzo delle nuove tipologie di capitale di rischio introdotte dal diritto societario può contemperare la necessità di finanziamento dell'impresa con l'esigenza della banca di ridurre l'assunzione del rischio d'impresa, ad esempio sottoscrivendo azioni postergate nelle perdite (articolo 2348, comma 2 del Codice civile).
Del pari innovativa è la previsione di esenzione pressochè totale dei dividendi percepiti dalle imprese - peraltro collegato al venir meno del previgente credito d'imposta - nonchè dell'irrilevanza fiscale delle plus/minusvalenze collegate alla cessione di partecipazioni aventi particolari requisiti. Inoltre gli istituti fiscali della trasparenza e del consolidato consentono una più accurata pianificazione fiscale all'interno dei gruppi societari.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
AAA revisore cercasi. Inutilmente
Il monitoraggio parte dal bilancio e dalla tesoreria
Soggetti non quotati e principi contabili internazionali
Procedure di allerta, sei mesi in più per le nano imprese
E se le costose procedure di allerta fossero un'occasione...
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Buttati! I 4 rimedi contro l'ossessione del perfezionismo
Amministratore di società: cosa c'è da sapere?
Necessarie competenze a tutto campo per far fronte alle...
Srl, raddoppiano i limiti per l'organo di controllo
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Srl, si può attendere fine anno per nominare sindaci e...
Prelievo dal conto in banca: il creditore può revocarlo?
Business plan: che cos'è e come redigerlo
Come provare un contratto verbale
Crisi d'impresa, la riforma in 7 volumi
Fallimento e crisi d'impresa: uno strumento per essere...
Ferrero sempre più forte, anche grazie a queste 17 regole...
ISA 2018, le modifiche
Lo stage è sempre retribuito?
Srl: atto costitutivo o statuto da modificare, ma non sempre
Come investire i risparmi senza rischi
Lavoro, le quattro competenze che fanno la differenza e...
Revisori in rete con il progetto Sol
Lo smart working in Italia non cresce perché manca la...
Riforma legge fallimentare: quali soglie per il regime di...
Mifid II, le opportunità per il private banking
Revisione contabile: quasi l'intero mercato è nelle mani...
Sulle finanze ti aiuta il revisore
Ecco le aziende che pagano meglio. Così la competenza...
Cda bancari, la stretta della Cassazione
Calcio europeo, alta finanza all'assalto per dividersi una...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
La riforma che verrà: il ruolo determinante dei sindaci e...
La correzione degli errori di bilancio
Consulenti e revisori insieme
Aziende sedute su una montagna di debiti. Peggio che...
Lezione giapponese: così gli Yes Men affossano le aziende
Fatturazione elettronica obbligatoria, l'allarme dei...
Procedure d'allerta con incognita i «parametri finanziari»
Imprese familiari fatturato in crescita, ma visione "a breve"
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)