Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.012
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Fatturazione elettronica obbligatoria, l'allarme dei commercialisti: «Rischio nuovo caos»
a cura della Redazione
Pagine web press-magazine.it
Sabato 23 dicembre 2017

Il Presidente dei Commercialisti, Massimo Miani, si dice preoccupato per la previsione contenuta nella legge di bilancio 2018 che estende l'obbligo di fatturazione elettronica a tutte le transazioni tra privati poste in essere dal 1° gennaio 2019 (ad eccezione dei contribuenti ex-minimi e in regime forfettario), con un'anticipazione al 1° luglio 2018 per le cessioni di carburanti per motori e le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti nel quadro di un appalto pubblico.
«Le novità in materia di fatturazione elettronica obbligatoria contenute nella legge di bilancio 2018 - afferma Miani - ci lasciano molto perplessi e ci spingono, sin d'ora, a denunciare l'assurdità di un'estensione generalizzata di tale obbligo indistintamente a tutti i 4 milioni e oltre di partite IVA in un unico d-day, individuato nel capodanno 2019, che già lascia presagire scene di isteria collettiva o diffusi stati d'ansia da trasmissione telematica».
«Già nell'anno che si sta chiudendo – prosegue Miani - abbiamo dovuto fare i conti, come contribuenti ancor prima che come professionisti impegnati in questo settore - con gli ingorghi telematici e i gravi disservizi, anche in termini di violazione della privacy, causati dallo spesometro 2.0 previsto dalla manovra dello scorso anno e sul quale noi commercialisti avevamo prontamente lanciato l'allarme sin dalla sua implementazione normativa, al pari di quanto stiamo facendo oggi con l'obbligo di emettere fatture solo in formato elettronico».
«Al fine di evitare situazioni di criticità analoghe – spiega il presidente dei commercialisti - abbiamo proposto una maggiore gradualità nella decorrenza del nuovo obbligo, attraverso un suo scaglionamento nel prossimo quadriennio in funzione del numero dei dipendenti del soggetto emittente, partendo dal 2019 con le sole società quotate in borsa e gli altri soggetti con più di 250 dipendenti, dal 2020 per i soggetti con più di 50 dipendenti, dal 2021 per i soggetti con più di 10 dipendenti e con definitiva estensione dell'obbligo a tutti i soggetti di minori dimensioni soltanto dal 2022 in poi».
«D'altra parte – ricorda Miani - una previsione simile è stata adottata, di recente, in Francia per l'introduzione dell'obbligo di fatturazione elettronica nei soli confronti della Pubblica Amministrazione, il che è emblematico del primato del Fisco telematico del nostro Paese, risultato al quale noi commercialisti abbiamo contribuito in modo sicuramente decisivo».
«Siamo fermamente convinti - continua - che la diffusione della fatturazione elettronica non passi per misure dirigistiche come quelle appena approvate, ma attraverso sistemi premiali che incentivino l'uso su base volontaria, come peraltro da noi già proposto».

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Quante partite Iva può avere la stessa persona?
Nuovo codice della crisi d'impresa, occasione per le Pmi
Amministratore di società: cosa c'è da sapere?
Amministratori di società: la responsabilità diventa illimitata
Crisi d'impresa al primo test per sindaci e revisori
ReportCalcio 2019 della Figc
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Il fallimento non c'è più le parole dell'economia cambiano...
Scoperto di conto corrente: cosa succede
Riforma diritto fallimentare. Istituzione dell'organo di...
Fatture elettroniche: come si annullano?
Aprire partita Iva, quali sono i costi?
Autovalutazione per il collegio sindacale
Lo stage è sempre retribuito?
Licenziate i lecchini. I dirigenti competenti non hanno...
Il Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza: i nuovi...
Codice della crisi d'impresa: ok dall'esecutivo
Il calcio perdona l'insensibilità verso il razzismo
Rinuncia dei soci ai crediti verso la partecipata
Revisione delle piccole e piccolissime imprese, l'attività da...
Lavoro, le quattro competenze che fanno la differenza e...
Una spinta a Pir e venture capital
Il codice della crisi; gli "indicatori significativi": la...
Società in house un ibrido mal riuscito
Revisione contabile: quasi l'intero mercato è nelle mani...
Le agenzie di rating: chi sono, cosa fanno e perché il loro...
Calcio europeo, alta finanza all'assalto per dividersi una...
Confidi al rilancio con la riforma del fondo
L'intelligenza artificiale rivoluzionerà la banca
Valutazione dell'azienda in crisi con analisi preliminare
Il D.Lgs. 81/2008 "Testo Unico sulla Salute e Sicurezza...
Privacy, rischi da valutare subito
Lezione giapponese: così gli Yes Men affossano le aziende
Approccio basato sul rischio anche per i sindaci-revisori
Banche, multa da 11 milioni a Bnl, Intesa e Unicredit...
Dirigenti d'azienda: dove e come si guadagna di più
10 motivi per assumere un manager cinquantenne
Più tempo per la formazione
Una chance per risollevarsi dalle crisi, le aziende chiedono...
Piccole e medie imprese migliore crescita in Europa: il...
Borsa e crowdfunding: così il credito è alternativo
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)