Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Approfondimenti Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.124
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamento del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E' possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Approfondimenti - Documento

Esclusiva degli amministratori di srl solo sugli assetti
di Maurizio Meoli
Ottobre 2020

Pubblicato sul sito www.eutekne.info in data 22 ottobre 2020.

* * *

È la sola istituzione degli adeguati assetti organizzativi, amministrativi e contabili, di cui all'art. 2086 comma 2 c.c., a spettare in via esclusiva agli amministratori di srl, restando affidabile ai soci (come scelta degli stessi o degli amministratori, o come diritto particolare) la gestione della società.

Si tratta di una delle principali implicazioni derivanti dall'approvazione definitiva del DLgs. correttivo del Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza (DLgs. 14/2019), di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Si ricorda come l'art. 377 comma 4 del DLgs. 14/2019 abbia sostituito, a decorrere dal 16 marzo 2019 (ex art. 389 comma 2 del DLgs. 14/2019), il comma 1 dell'art. 2475 c.c. con il seguente: "La gestione dell'impresa si svolge nel rispetto della disposizione di cui all'articolo 2086, secondo comma, e spetta esclusivamente agli amministratori, i quali compiono le operazioni necessarie per l'attuazione dell'oggetto sociale. Salvo diversa disposizione dell'atto costitutivo, l'amministrazione della società è affidata a uno o più soci nominati con decisione dei soci presa ai sensi dell'articolo 2479".

La nuova disciplina, nel contesto della srl, è fin da subito apparsa in contrasto con le seguenti disposizioni: l'art. 2479 comma 1 c.c., che prevede la possibilità per i soci di decidere sulle materie riservate alla loro competenza dall'atto costitutivo, nonché sugli argomenti che uno o più amministratori o tanti soci che rappresentino almeno un terzo del capitale sociale sottopongano alla loro approvazione; l'art. 2468 comma 3 c.c., che riconosce la possibilità che l'atto costitutivo preveda l'attribuzione ai singoli soci di particolari diritti riguardanti l'amministrazione della società; l'art. 2476 comma 7 c.c., il quale prevede una responsabilità solidale dei soci con gli amministratori quando essi abbiano intenzionalmente deciso o autorizzato il compimento di atti dannosi per la società, i soci o i terzi.

Qualora la "gestione" della società spettasse esclusivamente agli amministratori, infatti, non vi sarebbe alcuna possibilità né di delegare/affidare ai soci specifiche scelte che spettano solo agli amministratori, né, tanto meno, di coinvolgere i soci in una responsabilità solidale con l'organo gestorio.

Rispetto a tale dato normativo, nell'intento di comporre la questione, sono state proposte differenti ricostruzioni.

In sintesi, a una ricostruzione che sottolineava come la nuova previsione finisse per presentare portata abrogativa delle competenze riconosciute ai soci di srl e attribuibili mediante i c.d. diritti particolari, se ne era contrapposta un'altra (fatta propria anche dalla circ. Assonime n. 19/2019 e dallo Studio n. 58-2019/I del Consiglio nazionale del Notariato), secondo la quale, in esito alle indicate novità normative, la nozione di "gestione" della società, tendenzialmente "confusa" con quella di "amministrazione" della stessa, avrebbe acquisito una portata autonoma: mentre la "gestione" avrebbe riguardato l'assunzione dell'assetto imposto dall'art. 2086 c.c., l'"amministrazione" si sarebbe orientata sul compimento di operazioni/atti negoziali necessari per l'attuazione dell'oggetto sociale.

L'incipit del "nuovo" art. 2475 comma 1 c.c. avrebbe dovuto leggersi scindendo il relativo precetto in due frammenti e collocando l'avverbio "esclusivamente" soltanto nel primo di essi: il primo frammento, quindi, avrebbe attribuito agli amministratori la competenza esclusiva della sola "gestione" sociale (nella nozione dell'art. 2086 c.c., c.d. "gestione organizzativa"), mentre il secondo avrebbe ribadito come l'amministrazione della società (c.d. "gestione operativa") spettasse agli stessi amministratori, ma secondo le regole proprie del tipo (e, dunque, in via esclusiva solo se così preteso da tali regole).

Secondo la massima n. 183/2019 del Consiglio notarile di Milano, infine, con la nuova disciplina non sarebbe stato possibile attribuire a soci non amministratori il potere di dare "diretta esecuzione" a decisioni afferenti la gestione della società (sia organizzativa che operativa). Quindi, mentre avrebbero dovuto ritenersi legittime le clausole statutarie che avessero attribuito a soci non amministratori, come diritto collettivo ai sensi dell'art. 2479 c.c. o come diritto particolare ex art. 2468 comma 3 c.c., poteri decisionali inerenti alla gestione dell'impresa, avrebbero dovuto considerarsi incompatibili con il disposto di legge le clausole che avessero riconosciuto a soci non amministratori il diritto o il potere di dare diretta esecuzione alle decisioni gestionali assunte dagli aventi diritto.

Tali questioni vengono ora meno. Al fine di rimuovere qualsiasi profilo di ambiguità (cfr. la relativa Relazione illustrativa), infatti, il nuovo art. 2475 comma 1 c.c. – come sostituito dall'art. 40 comma 4 del DLgs. correttivo – viene a sancire che la sola "istituzione degli assetti di cui all'articolo 2086, secondo comma, spetta esclusivamente agli amministratori". Resta, quindi, affidabile ai soci (come scelta degli stessi o degli amministratori, o come diritto particolare) la gestione della società.

Le modifiche in questione, a differenza della gran parte degli ulteriori interventi del DLgs. correttivo, saranno operative decorsi quindici giorni dalla pubblicazione dello stesso nella Gazzetta Ufficiale (cfr. l'art. 42 del DLgs. correttivo).

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
L'importanza del forward looking e del monitoraggio...
Strumento "Analisi società di calcio", sesto aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Cassa Forense: ecco quanti sono gli avvocati iscritti
«Rinuncio al macchinone ma preferisco assumere un...
Beni immateriali, ok alla rivalutazione ampia nei bilanci
Consulenze: dopo le toppate delle big four, meglio gli...
Attenzione! Perché le troppe riunioni sono diventate un...
I revisori guadagnano troppo poco
Dopo la pandemia niente sarà più come prima per le Pmi
Niente laurea abilitante per commercialisti e avvocati
Il ruolo degli ordini professionali
Gli adeguati assetti organizzativi «pesano» sulle scelte...
Elogio del fallimento
Il Covid spinge l'ammortamento light in bilancio
Impatto della perdita di fatturato da lockdown legato al...
La crisi d'impresa è in stallo
Eurobond o Coronabond: cosa sono e differenze con il MES
Falso in bilancio senza sconti per i sindaci
Rischio insolvenze per 45 miliardi
Revisione legale nelle nano imprese. Chiarita la...
Il Covid-19 blocca anche i fallimenti
Il commercialista e la crisi: «Lavoro, ma nessuno paga...
Codice della crisi d'impresa verso il rinvio
Se la Borsa scende del 20% si perde il 20%?
Responsabilità amministratori e riforma della crisi d'impresa
Indici allerta, doppio binario per il calcolo del Dscr
La felicità sul posto di lavoro non è un lusso e non va...
Guadagna di più l'imprenditore o il dipendente? Svelato il...
Quante partite Iva può avere la stessa persona?
E se le costose procedure di allerta fossero un'occasione...
Srl: dal revisore unico al collegio, i dubbi su nomina e...
Quando l'evasione fiscale diventa reato
Errori fiscali: conseguenze e rimedi
Gli adeguati assetti obbligatori della srl
Srl, raddoppiano i limiti per l'organo di controllo
Prelievo dal conto in banca: il creditore può revocarlo?
Come provare un contratto verbale
Una società è responsabile?
Remote working: 4 aspetti positivi del lavorare da casa
Sempre più scomoda la poltrona dei cda nelle società
Addio profitto, scopo dell'impresa è la felicità di chi ne fa...
Adeguati assetti della srl con obbligo del piano industriale...
Lo stage è sempre retribuito?
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2021  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)