Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.012
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

«Dannosi i rating non sollecitati»
di Riccardo Sabbatini
Il Sole 24 Ore
Mercoledì 30 agosto 2006

«Non c'è un particolare problema dei rating non sollecitati nell'ambito di Basilea 2. Anzi, diciamo la verità, in questo contesto i rating non sollecitati non sono utili». Il banchiere Gianfranco Imperatori interviene nella polemica aperta dalla società di rating Fitch che ha polemizzato contro gli eccessivi vincoli che alcune authority (Banca d'Italia inclusa) sono intenzionate a introdurre nell'utilizzo di quei particolari giudizi, non richiesti dalle aziende (ndr: leggi l'articolo dal titolo Basilea 2, è scontro sui rating). Imperatori interviene come "persona informata dei fatti" essendo stato, in passato, anche presidente di una società di rating (Italrating). Innanzitutto - fa presente - occorre tenere presente il perimetro della questione. I vincoli che le authority di vigilanza stanno introducendo si pongono «soltanto in una delle due modalità che Basilea II ha individuato per calcolare il rischio di credito in relazione al patrimonio di vigilanza: il cosiddetto "metodo standard". Per l'altra, quella cosiddetta di "internal rating", possono essere usati anche i non sollecitati. Fatti i conti, l'area delle banche che utilizzeranno le procedure standard sarà molto ristretta».
Ma perché porre dei vincoli ai rating?
Se le imprese non dispongono di un rating, le banche debbono applicare nei loro confronti un coefficiente di rischio pieno, pari al 100% del credito accordato. Con un rating, per le imprese, la situazione può addirittura peggiorare. Con un punteggio scadente (tra B+ e C) il coefficiente sale al 150 per cento. Soltanto con un rating d'eccellenza (da A- in su) si abbassa proporzionalmente al 50 o al 20 per cento. Anche ad un neofita apparirà evidente che alla maggioranza delle piccole e medie imprese italiane non convenga avventurarsi nel rating ed ancora meno di vedersi attribuito un rating non sollecitato. Ho infatti il fondato timore che le imprese con un rating A- o superiore non siano la larghissima maggioranza. Anzi.
E le banche?
Ma un rating non sollecitato rappresenta per loro un'informazione importante? Mancando il rapporto diretto con l'impresa, l'analisi di dati non pubblici, la verifica del management, quel giudizio si riduce ad un'analisi di dati pubblici, di tipo quantitativo, che non ha alcun valore aggiunto di tipo qualitativo.
Le riserve della Banca d'Italia sono allora giustificate.
Penso di si, compresi i timori che sono stati evocati in materia di conflitti d'interesse. ALcuni gravi casi avvenuti in passato ne sono la dimostrazione.
Meglio lasciar perdere, allora?
No, non proprio. Vi sono in Italia imprese piccole e innovative che vogliono crescere, internazionalizzarsi, essere quotate. Queste hanno bisogno di valutazioni qualitative, più che quantitative.
Chi potrebbe fornirle loro?
Soggetti specializzati in imrese medio-piccole, in grado di analizzare la qualità dei progetti imprenditoriali, che abbiano come clienti esclusivi le banche e non le società "sotto esame". Potrebbero operare come ECAI (External Credit Assestment Istitutions) definizione utilizzata finora, nell'ambito di Basilea II, solo per le società di rating. Ma anche in questo caso ampliare il mercato, moltiplicare i soggetti, aumentare la concorrenza mi sembra la strategia vincente.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Analisi di bilancio società di calcio
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
AAA revisore cercasi. Inutilmente
Sindaco o revisore unico, questo è il problema. Perché non...
La fine di un mito: il lavoro sicuro in banca
Partite le segnalazioni alle società tenute alla nomina del...
E se le costose procedure di allerta fossero un'occasione...
Revisori e sindaci per le Srl, la miniguida alla scadenza del...
Perdita di continuità aziendale, crisi e insolvenza
La determinazione dello "stato di avanzamento" delle...
Buttati! I 4 rimedi contro l'ossessione del perfezionismo
L'importanza di dotarsi di un sistema di controllo di gestione
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Scoperto di conto corrente: cosa succede
Fisco, i 15 trucchi per nascondere l'Iva: caccia a 36 miliardi
Crisi d'impresa, vi spiego perché la parola fallimento non...
Prelievo dal conto in banca: il creditore può revocarlo?
Quando serve la Scia?
Fallimento e crisi d'impresa: uno strumento per essere...
Crisi d'impresa: la riforma discrimina sull'obbligo assetto!
Gli indicatori gestionali critici della continuità aziendale
Revisione delle piccole e piccolissime imprese, l'attività da...
Se vuoi pensare come un leader, devi agire come un leader
Fattura elettronica al test dei piccoli negozi e dei benzinai
Le 5 regole indispensabili per dare un feedback davvero...
Revisori in rete con il progetto Sol
Il successo della riforma dipende dall'OCRI: un accorato...
Troppo socialista per la City, ascesa e caduta di una ceo...
Società in house un ibrido mal riuscito
Riforma legge fallimentare: quali soglie per il regime di...
Lehman, il crac degli "altri" che piegò le banche italiane
Società quotate, i commercialisti spingono per...
Confidi al rilancio con la riforma del fondo
Valutazione dell'azienda in crisi con analisi preliminare
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Perché gli avvocati sono pagati sempre meno? Una...
L'impresa familiare brilla più dei rivali
Novità per le srl nella Riforma del fallimento
Borsa e crowdfunding: così il credito è alternativo
L'Italia hi-tech: aziende troppo piccole crescono ma...
Negli Usa cresce il disagio dei 50enni, la "Generazione...
A guardia ci sono i lupi: ecco perché l'Europa non batte...
«Lobby medioevali vogliono l'oligopolio, ma una soluzone...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)