Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.070
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamento del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E' possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Crisi d'impresa al primo test per sindaci e revisori
di Andrea Bongi
Italia Oggi
Martedì 30 luglio 2019

Per sindaci e revisori è già tempo di verificare l'adozione degli idonei assetti organizzativi adeguati alle esigenze del nuovo codice della crisi. Tale obbligo è sancito espressamente dall'articolo 14 del dlgs. n. 14/2019 e impone agli organi di controllo societari, al revisore contabile e alla società di revisione, di verificare che l'organo amministrativo della società si sia dotato di strumenti che gli permettano, costantemente, di effettuare tutta una serie di valutazioni di tipo organizzativo e gestionale tali da prevenire possibili segnali di crisi.
L'imprenditore collettivo, recita infatti il secondo comma dell'articolo 3 della disposizione sopra richiamata, deve adottare un assetto organizzativo che gli consenta una tempestiva rilevazione dello stato di crisi e la conseguente assunzione di idonee iniziative (articolo 2086 codice civile).
L'obbligo di verifica da parte degli organi di controllo, così come le nuove disposizioni che prevedono l'adozione dei suddetti modelli organizzativi societari, è in vigore già dal 15 marzo scorso e pertanto, anche se non sono ancora attuabili le procedure e le misure di allerta previste dal nuovo codice della crisi, per sindaci e revisori è già arrivato il momento di dedicare tempo e risorse alla verifica degli assetti organizzativi societari.
Oggetto delle specifiche attività di verifica dovranno essere, alla luce delle indicazioni contenute nel suddetto articolo 14 del nuovo codice della crisi, le valutazioni e le conseguenti idonee iniziative che l'organo amministrativo ha adottato in ordine a tre fondamentali aspetti: l'adeguatezza dell'assetto organizzativo dell'impresa; la sussistenza dell'equilibrio economico e finanziario e il prevedibile andamento della gestione.
In linea generale un assetto organizzativo adeguato in grado di rispondere alle esigenze sopra descritte dovrebbe essere basato sulla predisposizione di bilanci intermedi, con cadenza trimestrale o mensile, allo scopo di verificare i risultati economici e finanziari dell'impresa alla luce degli indicatori di allerta previsti dal nuovo codici della crisi e dell'insolvenza.
Alle suddette situazioni intermedie dovrebbero affiancarsi costanti verifiche in ordine ai principali indicatori della marginalità e della redditività aziendale, i cui risultati dovrebbero essere comparati con quelli misurati su adeguate serie storiche.
Anche apposite valutazioni sulle previsioni dei flussi di cassa aziendali non potrebbero non formare parte integrante e sostanziale del suddetto sistema organizzativo di monitoraggio. Al pari delle previsioni della liquidità in entrata e in uscita saranno necessarie anche apposite previsioni economico-finanziarie, in grado di testare e monitorare con assiduità la continuità dell'impresa nel tempo.
Alla verifica in ordine all'attuazione del suddetto set di strumenti organizzativi e gestionali necessari al rispetto dei nuovi obblighi imposti dal codice della crisi, il collegio sindacale, e in parte anche il revisore contabile e/o la società di revisione, dovranno dedicare un'apposita attività di presa d'atto e valutazione iniziale alla quale seguiranno poi, in modo particolare per i sindaci, obblighi di monitoraggio costanti nel tempo.
La suddetta verifica dovrà essere svolta in contraddittorio con la direzione aziendale e si baserà, oltre che sulla presa visione degli strumenti adottati e utilizzati dall'impresa, anche su una serie di richieste di informazioni alle quali seguirà apposita verbalizzazione delle risposte ottenute.
Qualora l'assetto organizzativo gestionale utilizzato dall'impresa non sia ritenuto adeguato al raggiungimento degli nuovi obiettivi ai quali è destinato, gli organi di controllo dovranno richiedere alla direzione aziendale le opportune modifiche o implementazioni ritenute necessarie e/o opportune.
Astenersi da tali attività di controllo o non sollecitare e chiedere gli opportuni adeguamenti dei modelli organizzativi e gestionali adottati dalla società, può evidentemente costituire, con le opportune e adeguate sfumature derivanti dalla specifica funzione ricoperta dall'organo di controllo, una tipica ipotesi di responsabilità in vigilando nelle situazioni di crisi che potrebbero in futuro svilupparsi.
Fari puntati dunque, fin da ora, alla verifica degli assetti organizzativi e gestionali adottati dalla società con lo sguardo rivolto alle nuove esigenze poste dal codice della crisi dell'impresa e dell'insolvenza.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", quinto aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Elogio del fallimento
Commercialista, una professione ad alto rischio
Il Covid spinge l'ammortamento light in bilancio
Prelievo contanti in banca, qual è il limite prelevabile dal...
Eurobond o Coronabond: cosa sono e differenze con il MES
Falso in bilancio senza sconti per i sindaci
Rischio insolvenze per 45 miliardi
Non è smart working ma "lavoro casalingo"
Il posizionamento della Pmi nel post crisi Covid-19
Pmi, come evitare il rischio di contenziosi da coronavirus
Responsabilità del revisore nel nuovo codice della crisi...
Codice della crisi d'impresa: le modifiche al codice civile...
Perché il nuovo Codice della crisi e dell'insolvenza imporrà...
Discriminazioni nel mondo del lavoro: ecco le più diffuse
Partite le segnalazioni alle società tenute alla nomina del...
Codice della crisi, i benefici superano i costi
Revisori e sindaci da scegliere in 154mila aziende
Amministratori di società: la responsabilità diventa illimitata
Il professionista come coach rimotiva l'azienda in bilico
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Riuscirà il Fisco a farci investire una parte dei 1500...
Crisi d'impresa, vi spiego perché la parola fallimento non...
Fatture elettroniche: come si annullano?
Quando serve la Scia?
Business plan: che cos'è e come redigerlo
Come provare un contratto verbale
Allerta, c'è la crisi: le aziende da salvare e i dubbi sul...
Remote working: 4 aspetti positivi del lavorare da casa
Srl, in ordine sparso sui collegi
Adeguati assetti della srl con obbligo del piano industriale...
Codice della crisi d'impresa: ok dall'esecutivo
Revisione delle piccole e piccolissime imprese, l'attività da...
Le 5 abilità più richieste dai datori di lavoro per Linkedin
Fattura elettronica al test dei piccoli negozi e dei benzinai
Le 5 regole indispensabili per dare un feedback davvero...
Riforma legge fallimentare: quali soglie per il regime di...
Amore e passione in ufficio per un lavoratore su due
Mifid II, le opportunità per il private banking
Azienda Italia, il vertice non cambia al timone meno...
Calcio europeo, alta finanza all'assalto per dividersi una...
Grant Thornton: «La scuola si prepari, il lavoro di oggi...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)