Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.024
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Buffett difende Moody's. Ovvero, quando l'«oracolo» non vuole prevedere il futuro
di Vittorio Carlini
Il Sole 24 Ore
Lunedì 3 maggio 2010

Warren Buffett, nel mondo della finanza, è conosciuto come l'oracolo, precisamente di Omaha, cittadina dove è nato nel 1930. Un "guru" di Wall Street che sempre si è "vantato" di avere un approccio semplice, fondamentale all'investimento. Niente "stranezze": acquistare un titolo azionario vuole dire acquistare una società, il suo core business. Vuole dire conoscere l'azienda, capirne il modello di business e il settore in cui opera. Tanta semplicità, e capacità di analisi, non gli hanno però permesso di conoscere a fondo Moody's, l'agenzia di rating. Di cui peraltro, la sua Berkshire Hataway possiede circa il 13% del capitale (una partecipazione arrivata anche a circa il 20%).
Del "distacco" e lontananza dalla società che "dà" i voti sul credito aziendale e sovrano ne offre un resoconto il New York Times di oggi. Buffett è stato chiamato a testimoniare davanti alla Financial Crisis Inquiry Commission che sta investigando le cause della crisi globale e i salvataggi governativi delle banche. «Non sono mai stato negli uffici di Moody's - ha detto Buffett-. Non so nemmeno dove si trovano. L'unica cosa che so è che il suo modello di business è straordinario». Un riconoscimento, quest'ultimo, che passa in secondo piano rispetto alla presa di distanza dall'azienda. E si può ben capirlo, il "povero" Buffet: la Commissione si sta chiedendo com è possibile che Moodys, insieme a Standard & Poor's e Fitch, abbiano dato il livello di "top investment grade" a quei prodotti finanziari garantiti da mutui che, subito dopo il collasso del mercato immobiliare, furono degradati a "spazzatura".
Ma lui, l'oracolo di Omaha, in questo caso non aveva conoscenza del modus operandi dell'agenzia di rating. Buffett, riporta sempre il foglio newyorkese, ha fatto un semplice esempio: la sua Berkshire Hataway possiede azioni della Johnson & Johnson, che di recente ha ritirato dal mercato alcuni prodotti. Ebbene, lui nulla sapeva delle attività lavorative interne dell'azienza ma avuto fiducia nel gruppo perché il management è di livello. E poi, ha aggiunto, «Bershire Hathaway ha circa 260mila dipendenti. Certamente qualcuno starà facendo qualcosa di sbagliato in questo momento: sarebbe bello poterlo individuare». Ma, evidentemente, è impossibile.
Già impossibile. Solo che Phil Angelidis, presidente della Commissione, ha ricordato: «Qui si parla di un fallimento sistemico», ben diverso dalla semplice maleffata di un singolo impiegato. Una considerazione che, ovviamente, non ha convinto Buffett. Per l'oracolo di Homaha, l'agenzia di rating non ha fatto né meglio né peggio di tanti altri attori in quel di Wall Street nel (non) prevedere il fiasco finanziario. «Nessuno in America pensava che i prezzi delle case sarebbero caduti in maniera così drammatica. Moody's si è sbagliata ma anch'io mi sono sbagliato». E se sbaglia l'oracolo, allora tutti sono giustificati nell'errore.
Solo che, come riporta il New York Times, le cose non sembrerebbero stare proprio così. La Commissione ha ascoltato come testimoni molti impiegati (o ex dipendenti) dell'agenzia di rating americana. E, com'era facile prevedere, proprio dagli "ex" sono arrivate delle descrizioni non proprio edificanti. Mark Froeba, ex senior vice presidente della compagnia, ha detto che gli analisti avevano quale priorità mantenere le quote di mercato e non fare giusti rating. «Chi cooperava - ha specificato Froeba - prendeva più alti salari, maggiori bonus e veniva promosso. Chi invece non si adeguava veniva spesso licenziato».
Insomma, il tema non solamente quello di non riuscire a prevedere come possa evolversi il futuro. Il tema è quello del conflitto d'interesse. E, sia permesso dirlo, che un oracolo non sia in grado di individuarlo... bè, perlomeno, fa pensare che Omaha voglia fare un po' meno l'oracolo, in alcuni (voluti) precisi casi.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Analisi di bilancio società di calcio
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Il commercialista Arlecchino servitore di due padroni
Perché il nuovo Codice della crisi e dell'insolvenza imporrà...
Discriminazioni nel mondo del lavoro: ecco le più diffuse
Partite le segnalazioni alle società tenute alla nomina del...
Assonime: la riforma del fallimento è già fallita
Codice della crisi, i benefici superano i costi
Come fanno le aziende a pagare meno tasse
Quando l'evasione fiscale diventa reato
Buttati! I 4 rimedi contro l'ossessione del perfezionismo
Amministratore di società: cosa c'è da sapere?
Start up a caccia di «angeli» capaci di innovare: la...
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Quattro errori dei manager che fanno fallire le aziende
Revisori solo nelle grandi srl
Il fallimento non c'è più le parole dell'economia cambiano...
Modifiche alla norma sugli organi di controllo nelle srl non...
Fisco, controlli selettivi sui conti delle persone fisiche
Crisi d'impresa, vi spiego perché la parola fallimento non...
Fatture elettroniche: come si annullano?
Una società è responsabile?
Allerta, c'è la crisi: le aziende da salvare e i dubbi sul...
Aprire partita Iva, quali sono i costi?
ISA 2018, le modifiche
Crisi d'impresa: la riforma discrimina sull'obbligo assetto!
Pianificazione e controllo di gestione: ora giù la maschera!
Nelle imprese c'è posto per 193mila super-tecnici. Ma uno...
Se divento socio di una snc rispondo dei debiti anteriori?
Come investire i risparmi senza rischi
Le 5 regole indispensabili per dare un feedback davvero...
Una spinta a Pir e venture capital
Il successo della riforma dipende dall'OCRI: un accorato...
Controllo di gestione: come si svolge la metamorfosi da...
Amore e passione in ufficio per un lavoratore su due
I revisori legali presentano proposta di legge sulla...
Lo Stato controllore impunito per i danni agli enti controllati
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Lezione giapponese: così gli Yes Men affossano le aziende
Procedure d'allerta con incognita i «parametri finanziari»
Approccio basato sul rischio anche per i sindaci-revisori
Bancarotta fraudolenta distrattiva per il pagamento del...
Il 2018 porta in dote retribuzioni in salita per dirigenti e...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)