Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.062
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamento del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E' possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Al via la stretta sulle società di rating
di Riccardo Sabbatini
Il Sole 24 Ore
Mercoledì 19 settembre 2007

I regulator mondiali accentuano il pressing sulle agenzie di rating. Lo Iosco, l'associazione internazionale delle autorità di vigilanza sui mercati, ha messo sotto osservazione le metodologie utilizzate dalle società del settore nel valutare le possibilità di default degli strumenti di finanza derivata o strutturata. In un seminario, che si è tenuto ieri a Washington con la partepazione dei big mondiali del rating, sono state discusse le implicazioni che la recente crisi finanziaria dei mercati ha fatto emergere. Soprattutto nell'attività di quegli intermediari ai cui giudizi gli investitori si affidano per valutare l'andamento del mercato. L'iniziativa segue di pochi giorni una nuova ricognizione avviata dal Cesr (il comitato delle Consob europee) sul settore del rating. E sempre ieri la Financial Services Agency giapponese ha avviato una riflessione sull'ipotesi di regolamentare le agenzie il cui primo passo potrebbe essere rappresentato, in sintonia con quanto già avviene in Europa, dall'imposizione di un rapporto annuale sul rispetto delle regole di condotta messe a punto dallo Iosco.
L'innovazione finanziaria che ogni giorno propone nuovi prodotti derivati e strutturati mette sotto pressione quanti sono chiamati a valutarne la solidità. Un conto è giudicare la possibilità di fallimento di una società di cui si ben si conoscono i bilanci, il management, i programmi di sviluppo. Tutt'altra storia è dare un rating ad un portafoglio di crediti nel quale, per il tramite di una cartolarizzazione, confluiscono centinaia di storie creditizie dai contorni non sempre trasparenti. Quando, a metà agosto, Moody's - uno dei tre leader mondiali del rating - ha declassato contemporaneamente ben 691 titoli "cartolarizzati", molti osservatori l'hanno considerato il segnale di un'incapacità a padroneggiare quanto stava accadendo. Ed il fatto che nella bufera dei mercati finissero anche titoli considerati "sicuri" (con rating A o superiori), causando perdite consistenti ai loro possessori, ha moltiplicato gli interrogativi sull'utilità pratica dei rating. Che importa che un'obbligazione sia solvibile quando nessuno è disposto ad acquistarla e la illiquidità ne deprezza il valore sul mercato?
Con il proposito di rispondere a simili interrogativi le agenzie di rating stanno annunciando in questi giorni cambiamenti nelle loro prassi operative. In un articolo scritto per il «Financial Times» il presidente di Moody's investors service, Brian Clarkson, ha anticipato la portata della riforma. «Se i partecipanti al mercato hanno bisogno di metriche per misurare la potenziale volatilità dei prezzi e la liquidità, noi dovremmo considerare la possibilità di fornire separate misure o strumenti adatti a quei rischi». Ieri gli ha fatto eco anche Standard&Poor's, l'altro colosso del settore. Sebbene la liquidità e la volatilità sono rischi di mercato non compresi nei tradizionali giudizi di rating - ha sottolineato un portavoce della società - «noi siamo sempre disponibili a discutere in che modo sviluppare la nostra offerta ed i nostri benchmark per servire al meglio gli interessi degli investitori». Se però attueranno i loro propositi le agenzie di rating cambieranno natura e, entrando nel merito dei prezzi e della liquidabilità degli strumenti finanziari, diverranno a tutti gli effetti analisti finanziari. Diverranno, probabilmente, più sensibili ai trend del mercato ma i loro giudizi perderanno quella "oggettività" che negli ultimi anni ne ha accresciuto la reputazione. Fino al punto che i loro rating sono entrati nei modelli di sorveglianza creditizi (Basilea II) come strumento per certificare il rispetto dei ratios patrimoniali.

* * *

Lo scenario

Le critiche
Le società di rating sono state fortemente criticate dopo il crollo del settore dei subprime e gli effetti a catena verificatisi su molteplici strumenti finanziari strutturati.
Il paradosso
Nei momenti di maggior panico del mercato numerosi strumenti finanziari con rating elevato non hanno trovato compratori soffrendo una forte crisi di liquidità. Per questo motivo, molti fondi comuni sono stati costretti a bloccare i riscatti. Da Bruxelles, dallo Iosco e dal Cesr arriva la richiesta di maggiore trasparenza e una svolta nelle metodologie adottate.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", quinto aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Impatto della perdita di fatturato da lockdown legato al...
Strumento "Analisi società di calcio", quinto aggiornamento
Eurobond o Coronabond: cosa sono e differenze con il MES
Non è smart working ma "lavoro casalingo"
Relazione unitaria dei sindaci-revisori con vista sugli effetti...
Adeguatezza degli assetti organizzativi fuori dal rinvio...
Rischio bancarotta con il ricorso al credito dello stato
Il commercialista e la crisi: «Lavoro, ma nessuno paga...
Liquidità, manleva sulle responsabilità delle banche
La revisione non è soltanto un costo
Il virus della crisi d'impresa
Gestione feudale e prestiti agli amici: i crac bancari si...
Formazione revisori, il fisco va in fuorigoco
Una bomba a orologeria contro gli amministratori
Il monitoraggio parte dal bilancio e dalla tesoreria
Sindaco o revisore unico, questo è il problema. Perché non...
Perché il nuovo Codice della crisi e dell'insolvenza imporrà...
Perdita di continuità aziendale, crisi e insolvenza
La determinazione dello "stato di avanzamento" delle...
Revisori solo nelle grandi srl
Modifiche alla norma sugli organi di controllo nelle srl non...
Garavaglia: via l'obbligo dei revisori nelle srl più piccole
Fisco, i 15 trucchi per nascondere l'Iva: caccia a 36 miliardi
Fisco, controlli selettivi sui conti delle persone fisiche
Fallimento e crisi d'impresa: uno strumento per essere...
Pianificazione e controllo di gestione: ora giù la maschera!
Se divento socio di una snc rispondo dei debiti anteriori?
La rappresentazione in bilancio delle commesse pluriennali
Chi di indipendenza ferisce, di indipendenza perisce
Le 5 abilità più richieste dai datori di lavoro per Linkedin
Le 5 regole indispensabili per dare un feedback davvero...
Revisori in rete con il progetto Sol
Bilancio successivo a quello nullo, tribunali discordi sui...
Riforma Bcc e la paura del "too small to fail"
Sulle finanze ti aiuta il revisore
Lo Stato controllore impunito per i danni agli enti controllati
Ecco le aziende che pagano meglio. Così la competenza...
Cda bancari, la stretta della Cassazione
L'intelligenza artificiale rivoluzionerà la banca
Strumento "Analisi società di calcio", primo aggiornamento
I controlli sul no profit setacciano utili e attività
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)