Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 4.024
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Abi: Basilea 3 deve essere graduale
di R. Boc.
Il Sole 24 Ore
Mercoledì 5 maggio 2010

«E' necessaria un'attenta analisi dell'impatto dei nuovi standard non soltanto sulla stabilità degli intermediari ma anche sulle ricadute sul sistema economico in generale».
Il direttore generale dell'Abi, Giovanni Sabatini, è tornato a ribadire la posizione del mondo bancario italiano sulle prospettive dell'applicazione delle regole di Basilea 3 al convegno nel quale è stata presentata la guida "Conoscere il Rating" realizzata dall'Abi e dalle altre associazioni imprenditoriali che fanno parte dell'Osservatorio Permanente sui rapporti banche-imprese. La guida, pubblicata da Bancaria Editrice, contiene le risposte alle domande più frequenti su metodologie e tecniche di misurazione e valutazione del rischio creditizio con l'attuale normativa e sarà presto disponibile allo sportello.
«Le banche - ha spiegato Sabatini, aprendo il convegno - hanno sostenuto il sistema continuando a erogare credito e continueranno a sostenere l'economia, ma la ripresa è ancora fragile e un'applicazione non sufficientemente graduale e troppo rigida delle nuove norme potrebbe comprometterla».
Per Sabatini «in una situazione come quella attuale, il giudizio sull'affidabilità dell'impresa espresso dal rating non può essere solo il frutto di un'analisi quantitativa, ma deve essere anche il risultato congiunto della capacità dell'impresa di rappresentare e valorizzare le informazioni di natura qualitativa che la caratterizzano e della capacità della banca di utilizzare al meglio tali informazioni attraverso un rapporto aperto e costruttivo che alimenti la fiducia reciproca».
Nel dibattito di ieri mattina è intervenuto anche il vicedirettore generale della Banca d'Italia, Giovanni Carosio, che ha risposto ai timori del mondo bancario e ha ricordato che, indubbiamente, l'introduzione delle nuove norme di Basilea 3 e la riforma delle regole prudenziali porteranno alle banche meno utili ma vi sarà anche un «positivo contenimento dei rischi assunti». Nel suo intervento, il dirigente di via Nazionale ha sottolineato come «si possa fare affidamento sulla sensibilità delle autorità di supervisione e delle banche centrali all'esigenza di gestire con accortezza il ciclo economico, per dissipare i timori di una reazione eccessivamente rigorista». Per l'esponente della banca centrale italiana, infatti «non si intende punire il settore bancario, tassello fondamentale dello sviluppo economico. Tuttavia, è chiaro sin d'ora che i livelli di redditività registrati in passato - superiori a quelli degli altri settori produttivi - potranno difficilmente ripetersi in futuro».
Carosio ha comunque riconosciuto, rispondendo a un altra preoccupazione delle banche italiane, come occorra evitare che «regole troppo severe siano poi applicate in modo eterogeneo» e che ci siano criteri condivisi «almeno in Europa» per la loro applicazione. «Se così non fosse - ha concluso - ne risulterebbero penalizzati soprattutto gli operatori delle giurisdizioni tradizionalmente più rigorose».

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
Pianificare, programmare e controllare. Il sistema di...
Autodiagnosi aziendale: le tecniche di scoring vengono...
Strumento "Analisi società di calcio", terzo aggiornamento
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Il commercialista Arlecchino servitore di due padroni
La felicità sul posto di lavoro non è un lusso e non va...
Perché il nuovo Codice della crisi e dell'insolvenza imporrà...
Quante partite Iva può avere la stessa persona?
Codice della crisi, i benefici superano i costi
Indici di crisi a misura d'impresa. Controlli ogni tre mesi
Revisori e sindaci da scegliere in 154mila aziende
Srl: dal revisore unico al collegio, i dubbi su nomina e...
Private equity e debt, contano Ebitda e posizione finanziaria
Credito del socio compensabile con l'aumento di capitale...
La determinazione dello "stato di avanzamento" delle...
Più costi che interessi: i conti correnti sono già in rosso...
Errori fiscali: conseguenze e rimedi
Amministratori di società: la responsabilità diventa illimitata
ReportCalcio 2019 della Figc
L'Inrl al tavolo con la nuova Ue
Quattro errori dei manager che fanno fallire le aziende
Riforma diritto fallimentare. Istituzione dell'organo di...
Per intercettare la crisi preferibile scegliere il sindaco
Fatture elettroniche: come si annullano?
Quando serve la Scia?
Come creare una start up
Ferrero sempre più forte, anche grazie a queste 17 regole...
Licenziate i lecchini. I dirigenti competenti non hanno...
Il piano aziendale quale strumento di governance e...
Revisione delle piccole e piccolissime imprese, l'attività da...
Lavoro, le quattro competenze che fanno la differenza e...
Il codice della crisi; gli "indicatori significativi": la...
Troppo socialista per la City, ascesa e caduta di una ceo...
Mifid II, le opportunità per il private banking
Anatocismo, agire con i conti correnti aperti
Le agenzie di rating: chi sono, cosa fanno e perché il loro...
L'intelligenza artificiale rivoluzionerà la banca
Bonus piccoli stadi con sconti limitati alle ristrutturazioni
Indice di allerta nelle crisi di impresa: esiste, funziona...
Scartati nei colloqui di lavoro perché troppo qualificati...
Il differimento dei termini per l'approvazione del bilancio...
Una società di capitali può essere nominata...
Consulenti e revisori insieme
Aziende sedute su una montagna di debiti. Peggio che...
Lezione giapponese: così gli Yes Men affossano le aziende
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2020  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)