Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.856
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Whistleblowing, tutte le incognite per chi denuncia un illecito in azienda
di Luigi dell'Olio
Affari & Finanza - La Repubblica
Lunedì 27 novembre 2017

Se denuncio un illecito perpetrato in ufficio al mio superiore, posso essere sicuro che l'anonimato venga tutelato? A quali rischi vado incontro? E se poi emergesse che la questione sollevata non aveva basi solide? Sono alcuni dei quesiti che tanti lavoratori si pongono questi giorni, dopo l'approvazione a metà novembre della legge sul whistleblowing, ideata per consentire di segnalare il comportamento illecito dei colleghi tutelando da eventuali ritorsioni l'autore della segnalazione. Per Raffaella Quintana, partner di Dla Piper, la nuova norma è da accogliere positivamente, «considerata l'efficacia ai fini della lotta alla corruzione che lo strumento ha già dimostrato di avere in quei Paesi che lo hanno disciplinato già da tempo». La norma prevede una tutela per il segnalante, la cui identità dovrà essere protetta e rimanere riservata; così come l'autore della segnalazione non potrà essere oggetto di atti di ritorsione o discriminatori. «La norma richiede espressamente la predisposizione di canali di segnalazione, anche informatici, che ne garantiscano la riservatezza», aggiunge l'avvocato. Inoltre stabilisce, a tutela di chi fa emergere le irregolarità dei colleghi, che lo stesso non possa essere sanzionato, demansionato o trasferito. «Se ad esempio il datore di lavoro decidesse di licenziare il dipendente segnalante, gli toccherebbe l'onere di dimostrare l'estraneità alla segnalazione», aggiunge Quinta. «Del resto, già in forza dei principi generali del nostro ordinamento, un licenziamento comminato in conseguenza di una denuncia di irregolarità sarebbe illegittimo, e anzi radicalmente nullo, con diritto del lavoratore alla riammissione in servizio», aggiunge Damiana Lesce, partner di Trifirò & Partners. «Analogamente, sarebbe illegittimo un trasferimento e/o un mutamento di mansioni conseguente anch'esso ad un atto di denuncia». Di nuovo, la legge da poco approvata «è apprezzabile laddove introduce anche sanzioni pecuniarie specifiche a carico del responsabile dei predetti atti di discriminazione», aggiunge.
Sabrina Galmarini, partner e responsabili del team regulatory di La Scala, aggiunge un altro elemento. «Nel settore pubblico è vietato rivelare l'identità del whistleblower sia nel procedimento disciplinare, sia in quello contabile e penale. Se la contestazione disciplinare dovesse risultare fondata, anche solo parzialmente, sulla segnalazione, l'identità potrà essere rivelata dietro consenso del segnalante, altrimenti la segnalazione resterà inutilizzabile». A ulteriore tutela dell'identità del whistleblower è previsto che l'Autorità nazionale anticorruzione (Anac) predisponga, sentito il Garante per la protezione dei dati personali, le linee guida per la presentazione e la gestione delle segnalazioni. Lesce solleva qualche dubbio sull'efficacia della norma con riguardo alla sua applicazione nel settore privato. «Le aziende dovranno prevedere una procedura per la denuncia delle irregolarità. Il che significa che il tutto è rimesso alle singole realtà aziendali in un Paese in cui la grande maggioranza sono piccole e medie aziende. Così molto dipenderà anche dall'attività di sorveglianza di impulso del sindacato». Resta da chiarire un punto: cosa succede se la segnalazione si rivela infondata? «Non ci sono conseguenze, salvo che la segnalazione rivelatasi infondata sia stata fatta con dolo o colpa grave», spiega Alessandro Musella, leader del focus team corporate compliance di BonelliErede. Quindi, per evitare rischi, bisogna fare segnalazioni fondate su elementi di fatto precisi e concordanti di cui si abbia avuto conoscenza diretta ed evitare di usare la segnalazione come sfogo di situazioni di malessere all'interno dell'azienda, non basandosi su fatti oggettivi e precisi ma su episodi riferiti da altri o su semplici voci». Tirando le fila, Andrea Scarpellini dello Studio Villa & Villa e Associati, non condivide l'enfasi sulla portata innovativa della norma, «quasi fosse la soluzione definitiva agli atavici vizi di corruzione del nostro Paese», anche se riconosce che il merito di aver affrontato il tema e di aver introdotto una serie di norme a tutela del soggetto che effettua la segnalazione». Tutti poi concordano su un punto: per un giudizio più preciso occorrerà attendere l'applicazione pratica della legge.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
An analysis of the annual accounts of highway firms in...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Una società di capitali può essere nominata...
Categorie al fotofinish sul Gdpr
Privacy, rischi da valutare subito
Fatturazione elettronica obbligatoria, l'allarme dei...
Perché i commercialisti non ci saranno più
Elenco dei cattivi pagatori: cos'è e conseguenze per gli...
Whistleblowing, tutte le incognite per chi denuncia un...
La lenta marcia dei minibond ma con i Pir potrebbero...
OK ai commercialisti specialisti
Torna il cottimo, ora si chiama "on demand"
«Ridurre scadenze e adempimenti così si semplifica la...
Vigilanza, non scordiamoci della Consob
7 cose da fare per rilanciare la tua carriera
Moneta digitale, meno evasori e costi ma in Italia gira...
Legge fallimentare, arrivano gli allerta pre-crisi. Ecco le...
Pir, non solo bonus ma anche costi; costruire una rendita...
Bollette più leggere, arriva l'energy manager
L'ufficio è più bello se gli impiegati aiutano i designer
Dai condoni dimenticati un tesoretto da 20 miliardi
Piccole imprese: come tirarsi fuori dai debiti con 6 consigli...
Fari puntati sulla responsabilità
Mifid II, mercati più trasparenti con la "governance" della...
L'Ue affida più poteri all'Esma sui mercati finanziari
Consulenti finanziari autonomi al via
Il prelievo dal conto senza indicazione del beneficiario è...
È pignorabile una polizza?
Cet1 delle banche italiane: la classifica 2017
Quali rischi a lasciare troppi soldi sul conto corrente?
Banche italiane più sicure: la classifica
Cet1 ratio: cos'è, cosa indica e perché è essenziale per...
Basilea 4, si cerca l'intesa entro l'anno
Crediti deteriorati: cosa sono i Non Performing Loans (Npl)?
Quanto contante si può versare in banca dopo il 2016?
L'ape regina in ufficio: è vero che le donne sono più...
Terzo settore, riforma in 42 passi
Money transfer, banche e giganti web a caccia di un...
Pratico, semplice, veloce: il prestito tra privati si fa largo...
Formazione soltanto per i vertici aziendali, le imprese...
Robo-advisor, concorrenza e riforme si apre la guerra sulle...
La carica degli avvocati nei cda
Banche venete, troppi errori e gli aiuti di Stato finiscono...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2018  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)