Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
 
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.840
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

«Un impiego part time in banca, per i consulenti una chance in più»
di Luigi Dell'Olio
Affari & Finanza - La Repubblica
Lunedì 29 maggio 2017

«Trecento consulenti finanziari di Intesa San-Paolo potranno diventare dipendenti del gruppo, con un contratto part-time. E' un accordo che può fare scuola nel mercato italiano del credito». Giuseppe Milazzo, segretario nazionale della Fabi (il principale sindacato dei bancari), con delega ai consulenti finanziari, rivendica con orgoglio l'accordo raggiunto con i vertici di Ca' de Sass.
La prima domanda è: cosa c'entra il sindacato dei bancari con i consulenti, che sono lavoratori autonomi?
«Già da qualche anno abbiamo creato un'associazione per i promotori finanziari chiamata Assonova, che promuove corsi d'aggiornamento e formazione per la categoria. Oggi i confini tra lavoratori dipendenti e autonomi sono più sfumate che in passato e anche il sindacato è chiamato a rinnovarsi. A maggior ragione in un settore, come il credito, dove gli sportellisti saranno sempre meno».
In concreto cosa prevede l'accordo?
«Con il management della banca abbiamo raggiunto un accordo per offrire un contratto di lavoro part-time per due anni a 300 consulenti. Questi ultimi potranno quindi continuare a svolgere l'attività autonoma per metà dell'orario settimanale e lavoreranno come dipendenti per l'altra metà. La risposta è stata molto alta, con oltre 500 consulenti che hanno presentato domanda per aderire: ora tocca all'azienda procedere con la selezione».
In una stagione di tagli al personale bancario, qual è l'interesse dell'istituto ad assumere?
«Consideri che il modello italiano di consulenza è fondato sul monomandato. Si tratta quindi di persone che hanno già un rapporto continuativo con la mandante, che seguono le direttive ricevute dai capi-area. Professionisti che tuttavia non hanno le tutele previste per i dipendenti. D'ora in avanti la musica cambierà e la banca potrà così fidelizzare risorse valide e che potranno aiutarla ad accelerare nel percorso di crescita».
Cosa dovrebbe spingere un consulente, abituato a ricche provvigioni, a sottostare a orari e accettare una retribuzione fissa, anche solo per il 50%?
«La situazione degli ex-promotori non è più quella conosciuta per decenni. Il numero dei professionisti continua a crescere – siamo ormai a quota 55mila – e nel frattempo si allunga l'attività lavorativa. La conseguenza è che per i giovani gli spazi di guadagno si sono ristretti notevolmente rispetto alla generazione che li ha preceduti».
Mentre per i più senior gli istituti si muovono in direzione opposta, proponendo uno scivolo verso la pensione, in cambio del passaggio da dipendenti a consulenti...
«Esatto, parliamo di persone che in genere hanno livelli retributivi abbastanza elevati e che possono mettere a frutto la conoscenza della clientela maturata negli anni».
Ritiene che l'accordo con Intesa SanPaolo sia replicabile presso altri istituti, almeno quelli che non hanno l'urgenza di tagliare in maniera radicale gli organici?
«Penso proprio di sì e vedo spazi per intese simili anche in campo assicurativo, dato che l'attività degli agenti non è molto diversa da quella dei consulenti. Del resto, se guardiamo all'evoluzione del diritto del lavoro, il Jobs Act degli autonomi estende anche a questi lavoratori alcuni diritti che prima erano appannaggio dei soli dipendenti. E anche l'Abi ha più volte espresso la volontà di estendere ai consulenti finanziari alcune tutele previste dal contratto dei bancari».

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso
Alcuni servizi sono gratuiti!

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
An analysis of the annual accounts of highway firms in...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Banche, multa da 11 milioni a Bnl, Intesa e Unicredit...
Dirigenti d'azienda: dove e come si guadagna di più
Più tempo per la formazione
L'Italia hi-tech: aziende troppo piccole crescono ma...
Tamburi: banche troppo generose, gli Npl una lezione
La voglia di digitale fa ripartire investimenti e credito...
Piazza Affari, ecco i compensi dei manager
Ma il gig worker guadagna spiccioli
Energia verde e niente armi: i fondi etici muovono 23mila...
«Rotto l'equilibrio sociale, la finanza non basta più...
Sogei e il flop dello spesometro: ecco tutti i buchi nella...
La persona torna al centro, la tecnologia fa da supporto...
Caccia alle commissioni, così cambia il modello delle...
Consob: «Chi si quota ha ricavi più alti del 50%»
Banche, l'anno zero dopo la tempesta: la crisi del credito...
I cigni neri che hanno cambiato il mondo della finanza
Quando in banca c'è conflitto di interesse
Credito tremano i confidi. A rischio uno su tre
Oltre 15 anni dall'ultima «promozione». Perché le agenzie...
Un codice, fondi e più trasparenza: parte la rivoluzione del...
Robo-advisory per small e mid cap
Giovani e occupazione i veri numeri dell'Italia: gli over 30...
Sinai: «Attenti agli eccessi del liberismo»
Avvocati, medici e notai, cresce la competizione con...
Le tre doti necessarie per guidare Bankitalia
Consulenti finanziari autonomi al via
È pignorabile una polizza?
Collegio sindacale: procedure di controllo della liquidità...
Banche italiane più sicure: la classifica
Via l'Ape, la carica degli 80 mila
Report di sostenibilità alla prova dei numeri
In quattro nel «consorzio» per lo sconto sui rating interni
Affinché i loro debiti non si trasformino in Npl le Pmi...
Riforma dei confidi in salita
Le incognite che vede la Bce
Atlante, la fase 3 parte con Cerved. Sfiderà la Sga...
Formazione soltanto per i vertici aziendali, le imprese...
Robo-advisor, concorrenza e riforme si apre la guerra sulle...
Carige, la crisi sotto la Lanterna. Npl e vecchio sistema di...
Italia, ottime idee ma poche risorse. Così i brevetti non...
Cereda: «Innovare è un obbligo ma prima c'è il fattore...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2018  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)