Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Approfondimenti Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
 New
  Analisi società di calcio
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
  free
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.840
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Approfondimenti - Documento

Società 50-50: come superare il problema
di Massimo Tonci
Ottobre 2017

Pubblicato sul sito www.massimotonci.it in data 4 ottobre 2017.

* * *

Uno dei principali errori che puoi commettere quando crei una società è quello di non avere una maggioranza ben definita.
Creare una società 50-50, ovvero con due soci, è un grosso errore perché in caso di disaccordo si finisce nell'immobilismo più completo.
Quando decidi di fare società con qualcuno vuol dire che stai ponendo la tua fiducia in questa persona e quindi non ti preoccupi di prendere tutte le contromisure che saranno necessarie quando ci saranno dei contrasti.
Perché i contrasti prima o poi arrivano, e se non arrivano allora la situazione è anche peggio.
Far funzionare un business significa prendere una serie continua di decisioni e quando sei in società la possibilità di confrontarti con qualcuno ti può dare una marcia in più.
In molti casi capita che due persone non abbiano lo stesso punto di vista quindi possono nascere dei contrasti.
I contrasti tra soci sono sicuramente positivi perché permettono di esaminare le questioni in modo più approfondito e riflettere sul da farsi.
In linea generale due teste pensano meglio di una sola, per lo meno finché non iniziano discussioni e litigi che non portano mai a nulla di buono.
D'altro canto sperare di essere sempre d'accordo su tutto è impensabile quindi ti conviene riflettere sin dal primo giorno su come avere un sistema per risolvere i contrasti che non sia unicamente basato sulla speranza di trovare un accordo.
Accettare continui compromessi tra soci non è detto che sia una strategia vincente.
Quindi il mio suggerimento è di evitare a priori le società 50-50 perché presto o tardi il tuo business si trova ostaggio di una guida che non funziona correttamente.
Nelle società 50-50 c'è il rischio di trovarsi a decidere non più "verso" qualcosa ma solamente contro qualcuno.
I dissidi personali rischiano di diventare il centro di tutto e le strategie di business passano in secondo piano.
Se non c'è l'accordo di entrambe le parti non si va da nessuna parte e così perderai il ritmo e la velocità che serve per mandare avanti la maggior parte delle aziende.
In questo caso basta anche solamente una minima differenza tra le quote per risolvere il problema.
In altre parole ci vuole un leader che si faccia carico della responsabilità e delle scelte aziendali.

Società 50-50: una via d'uscita
Nel mio blog parlo molto spesso delle società a responsabilità limitata perché costano tutto sommato poco ed offrono un sacco di vantaggi.
Se vuoi approfondire leggi qui: perché dovresti avere una srl.
Se ti sei impantanato in una srl con le quote al 50-50 ti voglio suggerire una via d'uscita abbastanza fuori dal coro che ti permette, in alcuni casi, di prendere il controllo della situazione.
Puoi donare una minima parte del tuo 50% ad un tuo parente prossimo in modo che la tua metà della società diventi (in minima parte) di proprietà anche di una terza persona di tua fiducia.
Puoi fare la donazione di una parte della tua quota ad una persona di tua fiducia tramite un atto notarile, oppure puoi fare una compravendita direttamente dal tuo commercialista (spendendo meno).
Nella maggior parte dei casi non ci sono vincoli e non devi nemmeno avvisare il tuo socio.
In ogni caso è necessario controllare che lo statuto non preveda dei limiti specifici.
A questo punto il tuo capitale sarà sempre lo stesso ed il tuo 50% sarà diviso tra due persone.
Questo ti potrà essere utile per uscire vittorioso da qualsiasi assemblea della società perché sfrutti un "cavillo" a tua disposizione.
Attenzione che quello che sto per dirti vale solamente nella srl.
In pratica nell'assemblea delle srl si decide "a maggioranza dei presenti che rappresentino almeno il 50% del capitale".
In pratica tu hai il 50% del capitale come il tuo socio ma le persone che si troveranno a votare in assemblea saranno tre, invece che due come in precedenza.
A questo punto tu avrai la maggioranza delle "teste" che (insieme) sono esattamente il 50% del capitale.
Questo ti sarà sufficiente per vincere l'assemblea e sistemare le cose.
Penso che potrai usare questo "sgambetto" solamente una volta perché il tuo socio potrebbe immediatamente fare altrettanto e tornare subito in parità, oppure potrebbe avere più parenti di te e quindi metterti addirittura in minoranza con lo stesso sistema!
Se ti serve aiuto per risolvere i problemi della tua srl contattami a questa pagina.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso

Alcuni servizi sono gratuiti come ad esempio lo strumento Analisi società di calcio per l'analisi di bilancio gratuita delle società di calcio.

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Qual è il WACC della tua azienda?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
An analysis of the annual accounts of highway firms in...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Procedure d'allerta con incognita i «parametri finanziari»
Dirigenti d'azienda: dove e come si guadagna di più
Imprese alla sfida del passaggio generazionale
Borsa e crowdfunding: così il credito è alternativo
Tamburi: banche troppo generose, gli Npl una lezione
Troppi lacci frenano il credito in Europa
Se le riunioni sono lunghe o inutili: così le aziende tagliano...
La lenta marcia dei minibond ma con i Pir potrebbero...
Lo "yoga finanziario" entra in azienda e fa aumentare...
Il factoring corre più veloce della ripresa
Regole e capitale, così il credito si allontana dalle Pmi...
I giovani bocciano la formazione scolastica
Norme anti scorrerie, così avrebbero frenato Lactalis...
Energia verde e niente armi: i fondi etici muovono 23mila...
«Rotto l'equilibrio sociale, la finanza non basta più...
Sogei e il flop dello spesometro: ecco tutti i buchi nella...
Banche, l'anno zero dopo la tempesta: la crisi del credito...
«Non abbiate paura di sbagliare il coraggio premia gli...
L'ufficio è più bello se gli impiegati aiutano i designer
Mettersi in proprio: idee e segreti. Lavoro autonomo o...
Fari puntati sulla responsabilità
Ecco i "Principi di redazione dei piani di risanamento"
Oltre 15 anni dall'ultima «promozione». Perché le agenzie...
In Italia il credito si incassa in 85 giorni
Un codice, fondi e più trasparenza: parte la rivoluzione del...
L'Ue affida più poteri all'Esma sui mercati finanziari
Fusioni, nuove tecnologie, app: 100 mila bancari in pericolo
Consulenti finanziari autonomi al via
Pagamento in contanti: quando si rischia
È pignorabile una polizza?
Quali rischi a lasciare troppi soldi sul conto corrente?
«Azioni, Bot e fondi. Serve una patente per i risparmiatori»
Fabi: 22mila esuberi nelle banche, già chiusi 7mila sportelli
Swap: Intesa faccia sempre l'interesse del cliente
Quanto contante si può versare in banca dopo il 2016?
Stare insieme non è un tabù, avvocati e commercialisti...
L'Internet delle cose è un vero boom, nel 2017 varrà 800...
Banche, ora fare chiarezza sulle modalità dei salvataggi
Carige, la crisi sotto la Lanterna. Npl e vecchio sistema di...
Notai, avvocati, commercialisti: «Riciclaggio, troppe...
La valenza politica della risorsa risparmio, in cerca di...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2018  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)