Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
 
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.840
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Professionisti, in calo le iscrizioni dei giovani
di Sibilla Di Palma
Affari & Finanza - La Repubblica
Lunedì 15 settembre 2014

La grande corsa agli ordini professionali sembra essersi esaurita. Dagli avvocati ai commercialisti, fino ai geologi e agli architetti, negli ordini professionali calano i nuovi iscritti o quanto meno si registra un regime di bassa crescita rispetto agli anni passati. Complice la crisi, che spesso rende difficile affrontare le spese relative all'iscrizione all'università, e la perdita di appeal del mondo delle professioni, con un futuro lavorativo che appare sempre più nebuloso. È il caso del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili dove il numero dei nuovi iscritti è sceso in maniera costante dai 3.317 del 2010 ai 2.768 del 2013. «Il calo delle nuove iscrizioni ha determinato il rallentamento del tasso di crescita, con il trend negativo che ha interessato in maniera più forte le regioni del Sud rispetto al Nord», sottolinea Tommaso Di Nardo, ricercatore presso l'Irdcec - Istituto di ricerca dei dottori commercialisti ed esperti contabili. Un trend poco roseo dovuto a più fattori. «In primis, il calo demografico, che sta determinando un invecchiamento del Paese, e in secondo luogo la crisi economica che rende difficile per molti affrontare le spese universitarie». Deve fare i conti con un calo dei nuovi iscritti anche il Consiglio nazionale forense: qui i nuovi sono passati dai 14.237 del 2008 ai 10.903 del 2011 fino ai 10.521 del 2012. «Attualmente l'albo conta circa 230mila iscritti, il mercato è saturo e non ci sono prospettive per i giovani anche a causa di una mancanza di politiche ad hoc del Governo verso i lavoratori autonomi», sottolinea Andrea Mascherin, consigliere segretario del consiglio nazionale forense. Per il quale, inoltre, ad aggravare la situazione è anche «la tendenza a imporre un modello di avvocatura impostato sui grandi studi associati americani che però portano a forme di oligopolio». Per l'albo dei geologi, invece, in questi anni si può parlare di emorragia di nuovi iscritti. Per dare qualche numero, si è passati dalle 600 new entry del 2005 alle 300 del 2010, fino alle 230 del 2013. «Inoltre lo scorso anno abbiamo perso 700 iscritti su un totale di 15mila, mentre quest'anno i cancellati sono 284», specifica Gian Vito Graziano, presidente del consiglio nazionale geologi. Numeri determinati dalla crisi, considerato che molti non possono permettersi di pagare la quota di iscrizione all'albo, e dai nuovi obblighi entrati in vigore per i professionisti, come l'assicurazione obbligatoria, che hanno scoraggiato gli aspiranti». Oltre che dal calo di immatricolazioni registrato in questi anni nel corso di laurea in scienza della terra. «Dal 2010, però, il numero di coloro che hanno optato per questo percorso universitario è in risalita e quindi ci attendiamo un aumento degli iscritti, anche perché i recenti avvenimenti, come l'alluvione in Gargano, hanno riportato l'attenzione mediatica sull'importanza della nostra professione», commenta Graziano. Vive una fase di bassa crescita l'albo degli architetti che attualmente conta circa 151mila iscritti. Un livello comunque doppio rispetto al Duemila. «In Italia abbiamo un numero di architetti rispetto alla popolazione che non ha pari nel resto d'Europa», osserva Simone Cola, membro del Consiglio nazionale degli architetti con delega all'informazione e alla comunicazione. «In questi anni, infatti, c'è stata un'offerta formativa non controllata rispetto alle reali opportunità lavorative post laurea». Uno scenario che ha portato a un rallentamento nella crescita dei nuovi iscritti, passati dai circa 5mila del 2007 ai circa 1.500 del 2013. «Quest'anno potrebbe esserci un ulteriore calo», sottolinea Cola. «Anche perché nelle università è in calo il numero degli iscritti, considerato che attualmente la professione non offre grandi sbocchi lavorativi». Una leggera decrescita si registra per l'albo dei farmacisti e degli odontoiatri, con le new entry annue passate nel primo caso dalle 1.060 del 2007 alle 977 del 2013, mentre i neoiscritti all'albo degli odontoiatri sono scesi dai 1.199 del 2007 ai 954 del 2013. Tra gli ordini che resistono ci sono alcuni evergreen, come ingegneri e medici. Nel primo caso, l'albo conta circa 234mila iscritti e continua a registrare un trend di crescita attorno alle 4-5mila unità all'anno. «Nell'ultima decade abbiamo avuto un incremento degli iscritti di oltre il 50%», osserva Armando Zambrano, presidente dell'ordine degli ingegneri. «La crescita è dovuta ad alcuni settori in forte espansione, come l'ingegneria informatica». Infine, per quanto riguarda i medici «i nuovi iscritti sono passati dai circa 6.700 del 2007 ai 6.800 dello scorso anno», precisa Amedeo Bianco, presidente della Fnomceo (Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri). Insomma, il camice bianco mantiene intatto il suo fascino, con i candidati ai test di ingresso nelle università che quest'anno sono stati ben 70.000 a fronte dei 10.551 posti disponibili.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso
Alcuni servizi sono gratuiti!

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Devi presentare la tua business idea?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
An analysis of the annual accounts of highway firms in...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Banche, multa da 11 milioni a Bnl, Intesa e Unicredit...
Dirigenti d'azienda: dove e come si guadagna di più
Più tempo per la formazione
L'Italia hi-tech: aziende troppo piccole crescono ma...
Tamburi: banche troppo generose, gli Npl una lezione
La voglia di digitale fa ripartire investimenti e credito...
Piazza Affari, ecco i compensi dei manager
Ma il gig worker guadagna spiccioli
Energia verde e niente armi: i fondi etici muovono 23mila...
«Rotto l'equilibrio sociale, la finanza non basta più...
Sogei e il flop dello spesometro: ecco tutti i buchi nella...
La persona torna al centro, la tecnologia fa da supporto...
Caccia alle commissioni, così cambia il modello delle...
Consob: «Chi si quota ha ricavi più alti del 50%»
Banche, l'anno zero dopo la tempesta: la crisi del credito...
I cigni neri che hanno cambiato il mondo della finanza
Quando in banca c'è conflitto di interesse
Credito tremano i confidi. A rischio uno su tre
Oltre 15 anni dall'ultima «promozione». Perché le agenzie...
Un codice, fondi e più trasparenza: parte la rivoluzione del...
Robo-advisory per small e mid cap
Giovani e occupazione i veri numeri dell'Italia: gli over 30...
Sinai: «Attenti agli eccessi del liberismo»
Avvocati, medici e notai, cresce la competizione con...
Le tre doti necessarie per guidare Bankitalia
Consulenti finanziari autonomi al via
È pignorabile una polizza?
Collegio sindacale: procedure di controllo della liquidità...
Banche italiane più sicure: la classifica
Via l'Ape, la carica degli 80 mila
Report di sostenibilità alla prova dei numeri
In quattro nel «consorzio» per lo sconto sui rating interni
Affinché i loro debiti non si trasformino in Npl le Pmi...
Riforma dei confidi in salita
Le incognite che vede la Bce
Atlante, la fase 3 parte con Cerved. Sfiderà la Sga...
Formazione soltanto per i vertici aziendali, le imprese...
Robo-advisor, concorrenza e riforme si apre la guerra sulle...
Carige, la crisi sotto la Lanterna. Npl e vecchio sistema di...
Italia, ottime idee ma poche risorse. Così i brevetti non...
Cereda: «Innovare è un obbligo ma prima c'è il fattore...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2018  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)