Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
 
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.740
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Norme da applicare senza sconti
a cura dell'Istituto nazionale revisori legali
Italia Oggi
Venerdì 27 maggio 2016

Sulla revisione legale non si torna indietro: c'è una norma europea ed una norma italiana che non si discutono e che si devono applicare: è questa la pronta replica dei vertici dell'Inrl all'ennesimo tentativo dei commercialisti di rimettere in discussione l'obbligo di un esame integrativo e la stessa formazione professionale che associazioni come l'Inrl svolgono da anni. La mossa dell'ordine dei commercialisti è stata oggetto di una lettera indirizzata nei giorni scorsi al ministro dell'economia, Pier Carlo Padoan, nella quale si chiede di ripristinare l'equipollenza nell'abilitazione professionale e di stabilire addirittura nuovi limiti per la formazione, precludendola ad associazioni poco rappresentative. «Certe richieste», ha ribattuto prontamente il presidente dell'Inrl Virgilio Baresi, «sono fuori tempo e fuori luogo. Ribadiamo che la legislazione europea, superiore a quella nazionale, non si può discutere, ma si deve applicare senza scorciatoie. Siamo sicuri che il Mef trarrà le debite conclusioni in merito ad una richiesta irricevibile, perché porrebbe l'Italia fuori dall'Europa, incorrendo in una infrazione dalle pesanti sanzioni da parte dell'Ue. Noi ci opporremo energicamente e reclameremo affinché venga rispettata la norma europea, ribadendo che proprio all'interno dell'Unione europea c'è il pieno riconoscimento di numerose associazioni già accreditate presso i vari sistemi giuridici europei. Tra l'altro gli ordini professionali sono un retaggio del passato, come sostenuto dallo stesso presidente del Parlamento europeo Jean Claude Juncker. Se i commercialisti non riescono ad adeguarsi si troveranno certamente esclusi prima dall'Europa eppoi dall'Italia, in considerazione che proprio il sistema ordinistico verrà presto abolito nei paesi dell'Ue. Di certo interverremo fin dalla prossima settimana con una lettera ad hoc al commissario Ue Lord Hill, per informarlo sull'anomalia perpetrata dai commercialisti». Passando agli aspetti più concreti della nuova normativa, in occasione di un incontro dei vertici Inrl al ministero di giustizia, tenutosi pochi giorni fa, Caterina Garufi, magistrato addetto all'ufficio legislativo del ministero ha dichiarato: «Il ministero di giustizia con il Mef, in particolare con la Ragioneria dello Stato, proprio in queste settimane sta finalizzando l'elaborazione delle soluzioni operative per attuare il Decreto che disciplina e regolamenta l'esame per l'accesso alla professione di revisore legale. In questo studio è prevista anche una interlocuzione con il Ministero dell'università e della ricerca per individuare le pratiche operative d'attuazione, più consone e condivise del decreto 2016». E sempre nei giorni scorsi, presso Montecitorio, si è svolto un breve ma costruttivo incontro tra il presidente Inrl e il ministro per le riforme costituzionali e rapporti con il parlamento, Maria Elena Boschi, alla quale Baresi ha chiesto un incontro per rappresentarle tutte le possibili attività che i revisori legali possono svolgere in ambito pubblico all'insegna della trasparenza e correttezza contabile e nell'ottica di fornire un contributo professionale nei riguardi di quegli enti locali chiamati proprio in occasione della riforma costituzionale ad un virtuoso salto di qualità nella gestione di servizi e strutture della collettività. In tale ambito ben si innesta il recente accordo tra l'Inrl e Leganet, società di servizi della Legautonomie, per l'allestimento sul territorio degli sportelli etici nei quali i revisori legali iscritti all'Istituto potranno fornire consulenze gratuite per cittadini e microimprese. Al momento già due sportelli sono stati aperti a Campobasso e Ladispoli e nella fase di startup sono previste altre quattro apertura in altrettanti comuni italiani. Un accordo di alto valore etico-economico che il presidente Baresi intende sottoporre all'attenzione del ministro Boschi che proprio nella giornata di celebrazioni dei 100 anni di Legautonomie presso il parlamento ha ricordato come «Le intuizioni di Legautonomie, soprattutto negli anni recenti, hanno anticipato soluzioni di grande valore per le amministrazioni locali, chiamate a fronteggiare problemi quotidiani ai quali nessun sindaco può sottrarsi. Ed ecco perché il ruolo di Legautonomie può diventare cruciale ora che si è alla vigilia di grandi cambiamenti e nel pieno del recepimento delle direttive europee che incidono nell'attività socio-economica dei singoli territori». Anche il presidente di Legautonomie, Marco Filippeschi, ha insistito sull'importanza di «vigilare, assieme al mondo professionale, sulle singole attività locali che compongono una moderna rete di servizi, aprendo spazi di gestione associata tra comuni e altre realtà. Compito di Legautonomie, oggi come ieri, è quello di rappresentare gli interessi della collettività, presidiando servizi ed anche la finanza locale». Prosegue intanto l'impegno dell'Inrl nell'ambito della professione, ribadendo agli iscritti l'obbligatorietà dell'aggiornamento che può essere svolto con i percorsi Fad (formazione a distanza) predisposti dall'Istituto.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso
Alcuni servizi sono gratuiti!

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Generi cassa oppure bruci cassa?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
An analysis of the annual accounts of highway firms in...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Anche Unionfidi Piemonte in liquidazione, ecco perché...
L'Ue affida più poteri all'Esma sui mercati finanziari
Le tre doti necessarie per guidare Bankitalia
Pagamento in contanti: quando si rischia
Banche italiane più sicure: la classifica
E se i lavoratori avessero il cartellino come i calciatori?
Come nascondere i soldi in banca
L'investimento non è il gioco di chi vince ma il gioco di chi...
Quando, e perché, gli esseri umani iniziarono a usare il...
Dagli avvocati ai farmacisti: così la nuova legge sulla...
Una valanga di ricorsi sull'arbitro finanziario
Pratico, semplice, veloce: il prestito tra privati si fa largo...
Banche, ora fare chiarezza sulle modalità dei salvataggi
Case, niente affari in tribunale: 250mila aste senza...
Ombra, balconi e bandiere: l'Italia nella rete del Fisco inutile
Al via la formazione obbligatoria per i revisori legali
Italia, ottime idee ma poche risorse. Così i brevetti non...
Bini Smaghi: «In Europa serve una megabanca»
La santa alleanza per industria 4.0, più competitività meno...
Niroumand: «Con le startup del Fintech si dirà addio alle...
Fondi pensione, patrimonio triplicato in 10 anni di riforma
Intelligenza artificiale e Big Data. Così i robot cambiano...
«Noi, commercialisti specializzati come i medici»
Il bazooka e l'illusione dell'effetto-leva
Come riconoscere la solidità di una banca
Belpaese, solo il 37% "comprende" la finanza
Interconnessione e sensori, l'agricoltura sta al passo
Mercato sofferenze bancarie ai nastri di partenza, 60...
Banche in pericolo, così i piccoli e medi istituti rischiano...
«Basta pagamenti in ritardo», Bruxelles richiama l'Italia
La crisi delle banche italiane spiegata (con parole semplici)...
L'export frenato da formato bonsai delle ditte
Reati penali societari in forte aumento e lo studio legale...
Co-Ceo, quando a comandare sono in due
Busta paga più ricca, il "mito" della laurea supera la prova...
Commercialisti, un "service" per liberarsi dal fisco
Unicorni, le start-up che valgono 647 miliardi
Banche, un consigliere su quattro non è in regola
Un milione per il capo azienda. Il rebus delle politiche...
Industria, il mondo in mano ai robot. Ma il lavoro resisterà...
I gioiellieri contro le banche. Scoppia la guerra dei diamanti
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2017  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)