Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
 
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.752
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Le matricole di Piazza Affari crescono e battono gli indici
di R. Rap.
Affari & Finanza - La Repubblica
Lunedì 10 aprile 2017

Le Ipo, offerte iniziali di acquisto, battono gli indici. Le Opv, offerte pubbliche di vendita, segnano +26,9% in media rispetto all'indice, a un anno dalla quotazione e per tutto l'arco di tempo dalla loro quotazione. Le Opvs, offerte pubbliche di vendita e sottoscrizione, sono le operazioni di Borsa che hanno consentito il maggior ritorno in termini di investimento in Italia. E' quanto emerge da un'analisi presentata in Borsa Italiana la scorsa settimana, realizzata da Intermonte, Investment bank indipendente, con la collaborazione del Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria Gestionale. Lo studio ha esaminato 97 società he sono approdate al listino con una Ipo, offerta pubblica iniziale, dal 2005 al 2016 di Borsa italiana e che hanno utilizzato il capitale raccolto in Ipo, offerta iniziale, con nuovi investimenti o rimborso del debito esistente. Intermonte ha un grande interesse a studiare le dinamiche del mercato: con 130 titoli coperti dall'ufficio studi, la più ampia del mercato italiano, specializzata in quotazioni ed operazioni di raccolta di capitali di medie imprese, con oltre 40 quotazioni gestite (5 solo negli ultimi 3 anni, per una raccolta complessiva di circa 370milioni). E lo studio è anche finalizzato a creare un maggiore avvicinamento alla quotazione da parte delle Pmi, piccole e medie imprese italiane. «La quotazione rappresenta una fase molto importante del ciclo di vita di un'impresa, spesso accompagnata da profondi cambiamenti - ha dichiarato Fabio Pigorini, amministratore delegato di Intermonte, responsabile per le attività di Investment Banking - un'opportunità di raccolta di nuovi capitali volti a finanziare investimenti ed M&A per le imprese; cionondimeno esiste il rischio che l'impiego di capitali raccolti con la quotazione crei limitato valore per il mercato». Su 97 operazioni di Ipo analizzate, 22 erano Opv, offerte pubbliche di vendita: azioni cedute da investitori esistenti, senza raccolta di capitale nuovo; le rimanenti 75 erano operazioni di Ops, Opvs, con parte delle azioni (o tutte) di nuova emissione e raccolta di nuovo capitale di rischio. La componente di raccolta in aumento di capitale rappresenta il 23% circa della raccolta complessiva del periodo.
Che succede dopo la quotazione. Si assiste generalmente ad un consistente aumento delle immobilizzazioni tangibili e intangibili: le imprese che più investono nella crescita degli asset sono anche quelle che, più velocemente dopo l'Ipo, incrementano il volume d'affari. Si, è vero che l'universto delle aziende quotate, dunque sulle quali investire con normali strumenti finanziari, si è ridotto, fatto notare molti recenti studi. Ma quelle che seguono la via del listino, almeno in Italia, rendono. Nel periodo che segue l'approdo al listino, il 28% delle imprese non effettua acquisizioni di rilievo; un altro 28% effettua una sola acquisizione; per il 38% delle "matricole" l'investimento fatto nelle operazioni di M&A rappresenta più della metà del capitale raccolto all'Ipo.
Le imprese che fanno affidamento in misura prevalente al capitale di rischio raccolto all'Ipo mostrano risultati inferiori al mercato, rispetto a chi ha saputo "cofinanziare" gli impieghi attraverso altre fonti di finanziamento.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso
Alcuni servizi sono gratuiti!

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Stampa il piano di ammortamento mutuo
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
An analysis of the annual accounts of highway firms in...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
I cigni neri che hanno cambiato il mondo della finanza
Fari puntati sulla responsabilità
Ecco i "Principi di redazione dei piani di risanamento"
Credito tremano i confidi. A rischio uno su tre
Robo-advisory per small e mid cap
Fusioni, nuove tecnologie, app: 100 mila bancari in pericolo
Sinai: «Attenti agli eccessi del liberismo»
Quali rischi a lasciare troppi soldi sul conto corrente?
Banche italiane più sicure: la classifica
Cet1 ratio: cos'è, cosa indica e perché è essenziale per...
Via l'Ape, la carica degli 80 mila
Startup: gli incubatori non sono investitori, ma formatori...
Atlante riapre la raccolta per salvare le tre Casse
Affinché i loro debiti non si trasformino in Npl le Pmi...
Fabi: 22mila esuberi nelle banche, già chiusi 7mila sportelli
Esdebitazione esclusa se l'indebitamento è colposo
Crediti deteriorati: cosa sono i Non Performing Loans (Npl)?
Innovazione aziendale, alla ricerca di nuove formule e di...
L'investimento non è il gioco di chi vince ma il gioco di chi...
Professioni, l'equo compenso agli avvocati scatena...
Le incognite che vede la Bce
Una valanga di ricorsi sull'arbitro finanziario
Microcredito più prestito d'onore: volano le startup
Pratico, semplice, veloce: il prestito tra privati si fa largo...
Banche venete, troppi errori e gli aiuti di Stato finiscono...
Reddito e ruolo sociale la crisi degli avvocati
Aziende, la crisi dei giovani manager
I padroni stranieri del debito pubblico: 800 miliardi di euro...
Cereda: «Innovare è un obbligo ma prima c'è il fattore...
Fondi pensione, patrimonio triplicato in 10 anni di riforma
«Un impiego part time in banca, per i consulenti una...
Banche e assicurazioni hanno ancora dei vantaggi sui...
Dal Mise precisazioni ai revisori legali sulle cooperative
Sul mercato debuttano i Pir, così il risparmio finanzia le Pmi
Attenti a quei cinque Unicorni, startup che voleranno a...
Banche, la via crucis del credito: la rete di errori da Mps...
Commercialisti «Per salvarsi devono accettare di associarsi»
E gli istituti prenotano 50 miliardi di euro, è ossigeno che...
Co-Ceo, quando a comandare sono in due
Tagliare con intelligenza. I nuovi manager che fanno...
Unicorni, le start-up che valgono 647 miliardi
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2017  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)