Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
 
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.752
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

La Borsa "alternativa" snobbata in autunno ma ora l'Aim riparte
di Walter Galbiati
Affari & Finanza - La Repubblica
Lunedì 20 ottobre 2014

Un settembre magro, senza quotazioni. L'Alternative investment market, conosciuto come Aim di Borsa Italiana, segna il passo: dopo il mese di agosto che aveva visto lo sbarco di tre matricole, Go Internet, Tecnoinvestimenti e Tech Value, il mese di ritorno dalle vacanze è stato snobbato dalle piccole e medie imprese con la voglia di quotarsi. Ad ottobre invece solo una società ha presentato la documentazione necessaria per sbarcare sul listino. La parentesi estiva non si può dire che abbia incoraggiato gli imprenditori, nemmeno quelli con ambizioni maggiori. L'azienda farmaceutica Rottapharm, posseduta dalla famiglia Rovati, ha rinunciato in extremis alla quotazione sul listino principale preferendo vendere il gruppo agli svedesi della Meda, che cedere parte del capitale al pubblico retail e agli investitori istituzionali. Il leader delle scommesse Sisal ha rimandato a tempi migliori, annunciando la rinuncia solo quattro giorni prima del grande esordio. Da ultimo anche Italiaonline, il motore di ricerca in mano al magnate egiziano Naguib Sawiris, ha preferito cambiare aria quando ha visto che gli investitori non erano disposti a riconoscere alla società il valore che l'azionista di riferimento riteneva congruo. Complice l'andamento dei mercati azionari che da cinque settimane hanno iniziato una fase di ribasso, dopo i recenti massimi, la febbre da Ipo potrebbe ora raffreddarsi. Eppure da inizio anno in Europa le nuove quotazioni sono state complessivamente 177 e hanno raccolto 44 miliardi di euro; più di tutto il 2013, quando le Ipo erano state 145 e i miliardi raccolti 27,6. Quest'anno l'Italia non si è comportata diversamente e l'Aim in nove mesi ha raccolto ben 18 matricole. In genere non passa mese in cui qualche piccola o media impresa si faccia prendere dalla voglia di confrontarsi col mercato, ma non si può certo dire che l'Aim abbia ancora preso il largo. Con oltre cinquanta società quotate, l'Aim italiano è pur sempre una piccola realtà rispetto al fratello maggiore di Londra, dove per un valore complessivo di 55 miliardi di sterline vengono scambiate ogni giorno le azioni di oltre 850 società. Il potenziale italiano potrebbe non essere da meno. Le Pmi sono oltre 4,3 milioni, pari al 99% delle aziende italiane: quasi 200mila (il 4,5% del totale) hanno tra i 10 e i 49 addetti, mentre le altre hanno meno di 10 dipendenti. Pure queste potrebbero trovare una via di crescita attraverso il mercato dei capitali, se ha avuto la forza di entrare in Borsa anche un locale milanese di jazz, il Blue Note, con un fatturato di 3,7 milioni di euro e una perdita di bilancio di poco più di 250mila euro. Col collocamento ha raccolto ben 1,3 milioni di euro, risorse che serviranno alla società per lo sviluppo futuro. Arrivare a Piazza Affari, attraverso l'Aim, è tutt'altro che una via impervia e, una volta raggiunta, può essere vista come la strada di accesso al più ampio sistema finanziario europeo. Londra che controlla Borsa Italiana ospita infatti una delle comunità finanziarie più importanti al mondo nel comparto delle Small&Medium Caps, grazie a fondi specializzati e dedicati alle Pmi per circa 10 miliardi di euro. Per cedere parte delle proprie azioni, le aziende non devono predisporre nessun prospetto informativo, non serve l'istruttoria Consob e in seguito non è nemmeno richiesta la pubblicazione dei resoconti trimestrali di gestione. Basta avere un tutor, il Nominated Adviser (Nomad), una sorta di angelo custode responsabile nei confronti di Borsa Italiana, incaricato di valutare l'appropriatezza della società ai fini dell'ammissione e in seguito di assisterla, guidarla e accompagnarla per tutto il periodo di permanenza sull'Aim. In dieci giorni si è sul mercato. Le banche e gli istituzionali sono inizialmente prudenti per poi investire in modo molto deciso se valutano positivamente la società. Non sorprende che il 59% dei capitali raccolti a Londra provenga da offerte secondarie e che in genere le società quotate sull'Aim ricorrano al mercato con aumenti di capitale ripetuti. A parziale scusante del listino italiano vi è la giovane età: l'Aim londinese compierà 20 anni il prossimo dicembre, mentre il corrispettivo milanese ha iniziato la sua storia il primo luglio 2013.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso
Alcuni servizi sono gratuiti!

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
La balanced scorecard
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
An analysis of the annual accounts of highway firms in...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Avviare un business: srl o ditta individuale? Ecco le 3 cose...
Società 50-50: come superare il problema
Come si è evoluto il dizionario del controllo di gestione?
Fari puntati sulla responsabilità
Credito tremano i confidi. A rischio uno su tre
In Italia il credito si incassa in 85 giorni
Un codice, fondi e più trasparenza: parte la rivoluzione del...
L'Ue affida più poteri all'Esma sui mercati finanziari
Sinai: «Attenti agli eccessi del liberismo»
Pagamenti frazionati vietati se la fattura cumulativa...
Con quale frequenza si può prelevare dal conto?
È pignorabile una polizza?
Quali rischi a lasciare troppi soldi sul conto corrente?
Collegio sindacale: procedure di controllo della liquidità...
Cet1 ratio: cos'è, cosa indica e perché è essenziale per...
«Azioni, Bot e fondi. Serve una patente per i risparmiatori»
Fabi: 22mila esuberi nelle banche, già chiusi 7mila sportelli
Swap: Intesa faccia sempre l'interesse del cliente
Esdebitazione esclusa se l'indebitamento è colposo
Crediti deteriorati: cosa sono i Non Performing Loans (Npl)?
Money transfer, banche e giganti web a caccia di un...
Npl, la riscossa di Unicredit: ora ha il portafoglio crediti più...
Ombra, balconi e bandiere: l'Italia nella rete del Fisco inutile
Startup: 4 storie di clamorosi fallimenti e cosa ci insegnano
Bini Smaghi: «In Europa serve una megabanca»
Cereda: «Innovare è un obbligo ma prima c'è il fattore...
«Un impiego part time in banca, per i consulenti una...
Atlante, un anno nella trappola veneta: miliardi bruciati...
Banche e assicurazioni hanno ancora dei vantaggi sui...
Bail in, Opa, voto di lista: la Consob critica ma ha le sue...
Interconnessione e sensori, l'agricoltura sta al passo
Dove volano le medie imprese. Le "tedesche" d'Italia sono...
Cuneo fiscale, chi guadagna con il taglio
Credito, 225 milioni per i confidi
I revisori legali lanciano il micro credito per start up e...
L'export frenato da formato bonsai delle ditte
Busta paga più ricca, il "mito" della laurea supera la prova...
I manager che ricuciono gli strappi generazionali
Ogni giorno nascono 4 start up tech
Cuonzo: «Perché non funziona il Tribunale delle imprese»
I dirigenti senza lavoro sono 10 mila e le Pmi continuano...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2017  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)