Cerca nei documenti
Strumenti|Demo|Nuovi utenti|Costi|Business plan|Partners|Faq|Mappa
E-learning|Approfondimenti|Rassegna stampa|Scoring|Servizi onsite
 
Home page Rassegna stampa Documento
Glossario Scale di rating Vai alla pagina di Facebook dedicata ad analisiaziendale.it Vai alla pagina di LinkedIn dedicata ad analisiaziendale.it Formulario Contatti
Accesso Utenti registrati
UserID
Password
Password persa?
Non hai UserID e Password?
Alcuni servizi sono gratuiti!
Strumenti online riservati agli Utenti registrati:
Analisi di bilancio
Business plan online
Piano di ammortamento del mutuo
Calcolo costo medio ponderato del capitale
Test Basilea 2
Test sulla propensione all'internazionalizzazione
 
 
  Area web personalizzata
  Fondo centrale di garanzia
  Feed back e compatibilità
  Speciale Basilea 2
  Cerca con Sgela
  Scriveteci una e-mail
 
 
 
  Piano di ammortamento
  Test Basilea 2
  Test internazionalizzazione
 
 
Sono complessivamente disponibili in questo sito in modo gratuito
n. 3.752
documenti per gli Utenti registrati e per i Visitatori
 
 
Elenco principi contabili
Elenco Ias/Ifrs
Elenco Sic/Ifric
Elenco principi revisione
 
 
Le nostre demo
Demo: Accesso all'area riservata e personale
   
Demo: Gestione aziende
   
Demo: Gestione bilanci
   
Demo: Strumento Analisi di bilancio
   
Demo: Strumento Piano di ammortamentoto del mutuo
   
Demo: Strumento Calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC: Weighted Average Cost of Capital)
   
Demo: Test Basilea 2
   
Demo: Test propensione all'internazionalizzazione
   
Demo: Autovalutazione Basilea 2 - Edizioni FAG
   
 
Alcune Faq
E' possibile registrarsi per un periodo di prova?
   
E'possibile vedere il funzionamento di uno strumento senza essere registrati?
   
Quanto costa la registrazione?
   
Mi sono registrato e sto utilizzando gli strumenti online a titolo gratuito. Come fare per abbonarmi ed utilizzare gli strumenti a titolo oneroso?
   
Gli strumenti offerti sul sito possono essere d'aiuto a seguito dell'applicazione di
Basilea 3?
   
Ma i software di autovalutazione che calcolano i rating sono utili e possono fornire un risultato spendibile all'esterno?
   
Lo strumento Analisi di bilancio può essere utilizzato per l'analisi del bilancio d'esercizio di un confidi?
   
  All'interno del Pannello di controllo sono disponibili, per gli Abbonati, informazioni relative allo stato patrimoniale riclassificato, al conto economico riclassificato, all'analisi per indici di bilancio, alla posizione finanziaria netta, al rendiconto finanziario, al check-up veloce, al costo medio ponderato del capitale (WACC - Weighted Average Cost of Capital) e a tutti gli altri strumenti.
Clicca qui per ulteriori informazioni.
  :: Rassegna stampa - Documento

Formazione, via al rush finale
a cura dell'Istituto nazionale revisori legali
Italia Oggi
Venerdì 25 novembre 2016

Conto alla rovescia per la nuova revisione legale in Italia con l'entrata in vigore della nuova normativa prevista per il 1 gennaio 2017. Il provvedimento interessa, ad oggi, oltre 153 mila revisori iscritti al Registro presso il Mef. Ed entro il 15 dicembre sarà utile per tutti i revisori legali mettersi in regola, soprattutto per la formazione obbligatoria. Se non viene rispettato questo obbligo si perde il diritto al titolo professionale ed all'iscrizione al Registro. E proprio in base al monitoraggio elaborato sul Registro dal ministero competente e vigilante, il Mef, emergono interessanti rilievi sulla figura professionale destinata a determinare una svolta cruciale nel monitoraggio contabile di tutti gli enti pubblici ed anche del comparto privato. Innanzitutto c'è una forte presenza maschile (72%) rispetto a quella femminile (28%), ma il trend si sta invertendo con un lento ma costante aumento di professionalità femminili. Riguardo poi alla ripartizione geografica per regioni emerge in modo altrettanto evidente che è al Sud e Isole la maggiore concentrazione di revisori legali con circa 62 mila professionisti pari al 41% sul totale, mentre al Nord operano attualmente circa 52 mila revisori iscritti al Registro, pari al 33%, e al Centro Italia esercitano circa 38 mila revisori pari al 26%. Una ripartizione abbastanza omogenea, ma non si può ignorare che proprio nel Meridione la forte presenza dei revisori può determinare, con la nuova normativa e con l'applicazione dei principi della terzietà, trasparenza ed equità, una autentica e salutare rivoluzione per il risanamento economico di talune realtà locali e soprattutto, come ha evidenziato il presidente dell'Istituto, Virgilio Baresi, «l'individuazione di quei fondi europei che possono contribuire a rilanciare la piccola e media impresa. In tale senso la consulenza tecnica dei revisori legali può risultare decisiva e strategicamente vincente. In tal senso è bene sollecitare una maggiore vicinanza all'istituto, attraverso una efficace opera di proselitismo da parte di tutti i nostri delegati regionali e provinciali, perché l'Inrl può mettere a disposizione dei suoi iscritti una costante assistenza resa efficace dall'ufficio di rappresentanza a Bruxelles che può seguire da vicino tutti i provvedimenti emanati all'Unione europea e che possono interessare professionisti e l'imprenditoria italiana alla ricerca di sostegni e risorse finalizzate al rilancio». Di primaria importanza poi l'aspetto legato alla formazione obbligatoria per la quale l'Istituto ha già avviato le adeguate relazioni con il Mef per ricevere il riconoscimento di ente formatore, in virtù di una pluriennale attività formativa e grazie alla presenza di eminenti personalità professionali che hanno già dato la loro piena disponibilità a svolgere le lezioni a favore degli iscritti. Sulla formazione, poi, ci sarà il prezioso contributo intellettuale del comitato scientifico presieduto dal già ministro del bilancio Rainer Masera e coordinato dal consigliere nazionale dell'Inrl, Michele Giannattasio, che sta lavorando al programma ed ai contenuti del percorso formativo. «Il sistema Italia», ribadisce il presidente dell'Istituto, «ha bisogno di una revisione legale ad alto livello, esercitata nel rispetto delle norme italiana ed europea. Inoltre l'Istituto rafforzerà il proprio impegno a sostenere ed ampliare l'attività dei revisori iscritti, consolidando intese di grande rilevanza con gli accordi raggiunti con il Microcredito e con la Confimprese Italia, che rappresentano nuove opportunità di consulenza sia per le start-up delle micro imprese che per l'attività quotidiana delle medio-piccole imprese». E infatti proprio in occasione del Memorial Day del 16 dicembre, è previsto l'incontro con i rappresentanti del Microcredito e di Confimprese Italia che illustreranno a tutti gli iscritti e delegati presenti alla giornata, gli aspetti peculiari degli accordi siglati con la presidenza dell'Inrl. È bene anche ricordare che la nuova riforma, rafforza alcuni tratti del disegno già emerso in precedenza, come la necessità di garantire l'indipendenza di chi svolge la revisione; e ancora, il riferimento a principi professionali omogenei e costantemente aggiornati; la specificità delle materie sulle quali il revisore è tenuto a formarsi, che non riguardano soltanto la contabilità e la disciplina societaria, ma riservano un ruolo centrale alla valutazione del rischio, alle tecniche di revisione e ai principi di riferimento, ed infine un sistema di controllo e supervisione pubblica, con particolare riferimento ai controlli di qualità. I compiti di vigilanza e di intervento attribuiti al Ministero dell'economia, già significativamente incrementati, sono pertanto destinati ad aumentare, con riflessi inevitabili sulla gestione amministrativa del Registro dei revisori legali, la cui composizione è ampia ed eterogenea. E non a caso lo stretto rapporto tra il ministero dell'Economia e quello di Giustizia è finalizzato proprio ad assicurare un'alta qualificazione professionale della nuova revisione legale che tra gli aspetti innovativi, contiene accresciute responsabilità civili e penali per i professionisti contabili.

Vai ad inizio pagina

Nota: il contenuto del documento deve essere interpretato in relazione al periodo in cui è stato redatto.


Non hai UserID e Password?
Registrati adesso
Alcuni servizi sono gratuiti!

In primo piano... 
[  per le aziende e i privati  ]
Devi chiedere credito alla banca?
Sempre attuali... 
[  a p p r o f o n d i m e n t i  ]
Basilea 2
Il costo medio ponderato del capitale (WACC = ...
Tassi equivalenti in regime di capitalizzazione composta
An analysis of the annual accounts of highway firms in...
La quotazione all'AIM Italia (Alternative Investment Market)
Focus on... 
[  i n   a r c h i v i o  ]
Piccole imprese: come tirarsi fuori dai debiti con 6 consigli...
Fari puntati sulla responsabilità
Quando in banca c'è conflitto di interesse
Oltre 15 anni dall'ultima «promozione». Perché le agenzie...
Anche Unionfidi Piemonte in liquidazione, ecco perché...
L'Ue affida più poteri all'Esma sui mercati finanziari
Fusioni, nuove tecnologie, app: 100 mila bancari in pericolo
Pagamento in contanti: quando si rischia
Bonifici sospetti verso familiari: scatta il blocco del conto
Quanto contante si può prelevare in banca dopo il 2016?
È pignorabile una polizza?
Via l'Ape, la carica degli 80 mila
Popolare di Bari: 70.000 azionisti truffati, l'inchiesta fa...
Dagli avvocati ai farmacisti: così la nuova legge sulla...
Professionisti, è più vicino il ritorno alle tariffe minime
Le incognite che vede la Bce
Confidi, si rischiano altre sofferenze. Le mosse di governo...
La valenza politica della risorsa risparmio, in cerca di...
Intelligenza artificiale e Big Data. Così i robot cambiano...
«Noi, commercialisti specializzati come i medici»
Il bazooka e l'illusione dell'effetto-leva
La fattura si sconta sul web. Al galoppo le aziende fintech
Come riconoscere la solidità di una banca
Banche venete, scontro sugli indennizzi
Manager, l'elogio della lentezza: «Così possono diventare...
Nuove regole europee sulla privacy: servono 45mila esperti
«Con noi le imprese hanno credito. Abbiamo un ruolo...
Attenti a quei cinque Unicorni, startup che voleranno a...
Banche, la via crucis del credito: la rete di errori da Mps...
Vacchi: «Il distretto alla bolognese un modello di filiera...
Cuneo fiscale, chi guadagna con il taglio
Credito, 225 milioni per i confidi
Banche e imprese, un rapporto in salita
Digitale: ecco perché l'impresa non è ancora 2.0
Soltanto il 24% delle aziende consente la flessibilità negli...
Ogni giorno nascono 4 start up tech
Tagliare con intelligenza. I nuovi manager che fanno...
La volatilità delle Borse e i dubbi delle matricole
Per i revisori legali l'obbligo della informativa non...
Così Mani pulite ha trasformato il diritto penale...
I dirigenti senza lavoro sono 10 mila e le Pmi continuano...
Inizio pagina PEC: analisiaziendale@legalmail.it Disclaimer - Condizioni generali di contratto - Cookies - Credits
analisiaziendale.it srl 2001-2017  Analisi e valutazioni online&onsite   Via Dell'Indipendenza n. 54 - CAP 40121 - Bologna
REA CCIAA di Bologna: 461331  Partita IVA: 02712471206   Capitale sociale di euro 10.000 (interamente versati)